Apple rinuncia a Samsung per la produzione di Apple A5

di Luca Iannario Commenta

Secondo quanto riportato da EETimes, Apple avrebbe stipulato un accordo con il produttore di semiconduttori TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Co.) per la produzione di massa del nuovo processore dual-core Apple A5 destinato ad iPad 2, allontanandosi da Samsung.

L’accordo prevederebbe, quindi, la produzione del nuovo processore presentato insieme alla seconda versione del tablet dell’azienda di Cupertino e che, secondo gli ultimi rumor, dovrebbe essere impiegato anche per il prossimo iPhone 5 (atteso in estate). Come saprete, finora Apple si è affidata a Samsung per la realizzazione su larga scala di Apple A4, il processore single-core attualmente impiegato in iPhone 4 e nel modello precedente di iPad.

Nonostante ci si aspetti che Apple spenda quasi 8 miliardi di dollari nell’arco del 2011 per l’acquisto di componenti da Samsung, diventandone di fatto il maggior cliente, l’accordo non prevederebbe la fornitura del nuovo processore. Si tratterebbe, infatti, di un accordo per LCD e memorie NAND Flash (ieri si è parlato di un eventuale iPhone 5 da 64GB).

Secondo EETimes, sono tre i motivi che hanno spinto Apple a rivolgersi presso TSMC (attualmente partner, tra gli altri, di Nvidia); in primo luogo, per il “semplice” fatto che Samsung è un diretto concorrente nel settore degli smartphone (Samsung Galaxy S) e dei tablet (Samsung Galaxy Tab 10.1) nonché uno dei principali utilizzatori della piattaforma Android di Google. Inoltre, TSMC possiede il più promettente processo di produzione a 40nm al mondo e la miglior capacità sui 40nm.

Non è escluso, inoltre, che Apple si affidi a TSMC anche per la realizzazione di chip a 28nm e non è chiaro se Samsung sarà assolutamente esclusa dalla realizzazione di Apple A5 o se ricoprirà un qualche ruolo nella produzione.

[via]