My Book Studio Edition II: la recensione di TAL

di Alessandro Moretti 4

Tra immagini, musica, video, applicazioni e chi più ne ha più ne metta, la capacità del nostro hard disk interno non è mai abbastanza. Appesantendolo troppo si corre poi il rischio di avere un rallentamento generale del sistema che influisce negativamente sulla performance del Mac. Per non parlare della crescita del mercato degli SSD: i dischi a stato solido eliminano il collo di bottiglia prestazionale rappresentato da un hard disk vecchia maniera ma hanno ancora capacità ridotte che rendono necessaria un “ampliamento” esterno.

Bastano questi motivi per poter affermare che affiancare ad un Mac un buon hard disk esterno è quasi un’obbligo. Un hard disk da scegliere in base alle proprie esigenze personali, ovviamente. Se non siete tra quelli che amano scaricare dal web praticamente qualsiasi cosa o archiviare i ricordi sotto forma di filmati o immagini allora potete optare per un storage di bassa capacità (500GB/1TB). Se per motivi lavorativi (e non) avete però bisogno di una grande quantità di spazio a disposizione allora vi conviene prendere in seria considerazione l’acquisto di un dispositivo di archiviazione un po’ più “dotato”.  In questa categoria rientra il My Book Studio Edition II della Western Digital, bestione da 6TB che ho avuto modo di provare e di cui vi parlo in questa recensione.

Design e funzionalità

Il My Book Studio Edition II è stato disegnato e realizzato per essere affiancato ad un Mac. L’utilizzo dei colore grigio e le varie fessure presenti nella parte superiore (per far fuoriuscire l’aria e migliorare il raffreddamento) richiamano vagamente lo stile dei computer made in Cupertino. Nella parte frontale è presente un indicatore LED che aumenta o diminuisce la luminosità in base alla memoria occupata. Nel retro sono presenti tutte le varie porte per il collegamento al computer e l’alimentazione.

Il design non è come una cosa appare, ma come funziona, potremmo dire citando, non proprio alla lettera Steve Jobs. Western Digital, sembra aver ascoltato il consiglio e ha lavorato bene in fase di progettazione. Il MyBook Studio Edition è riparabile anche da un utente meno esperto. Il vano superiore può aprirsi, senza l’aiuto di nessun cacciavite, per consentire l’estrazione dell’unità esistente (o delle unità) che può essere così aggiornata o riparata.

Specifiche tecniche e prestazioni

Il My Book Studio Edition II mette a disposizione dell’utente fino ad un massimo di 6 Terabyte di storage e connettività USB, FireWire 800 o 400 ed eSATA. All’interno della confezione trovate un cavo FireWire 800, un altro da FireWire 800 a 400 e un cavo USB da utilizzare subito per il collegamente dell’HD al computer. I Mac di ultima generazione (tranne MacBook e MacBook Air) possiedono tutti una porta FireWire 800, la più veloce nel trasferimento dati. Il My Book Studio Edition II una volta collegato al Mac viene immediatamente riconosciuto poiché Western Digital ha già pre-formattato il tutto in modalità Mac OS esteso (Journaled).

Abbiamo effettuato qualche test interessante sull’utilizzo di questo HD esterno con USB e FireWire 800 per effettuare backup con Time Machine o semplice trasferimento di dati:

Per effettuare un backup di 50 GB con Time Machine utilizzando un collegamento FireWire 800 abbiamo impiegato circa 45 minuti. Invece 4 ore e 10 minuti è stato il tempo necessario per trasferire 150GB di backup nel My Book Studio Edition II con il medesimo collegamento.

 

Per il semplice trasferimento dati le prestazioni sono assai più incoraggianti con l’utilizzo di una porta FireWire 800, come era lecito attendersi. Per trasferire poco più di 1GB abbiamo impiegato 52 secondi con collegamento USB 2.0 contro i 19 secondi della FireWire 800. Lo stesso discorso vale anche per un trasferimento di 480MB: 12 secondi con la FireWire 800 e più del doppio con un normale collegamento USB 2.0.

Inoltre abbiamo anche effettuato un benchmark (con QuickBench) del My Book Studio Edition II con entrambe i collegamenti (USB 2.0 e FireWire 800) che ha fornito i seguenti risultati:

[Cliccate sull’immagine per ingrandirla]

Come potete vedere il collegamento con porta FireWire 800 garantisce poco più del doppio delle prestazioni. Con USB 2.0 abbiamo in media una velocità di scrittura di 33MB/Sec mentre con collegamento FireWire 800 arriviamo tranquillamente a 73MB/Sec.

Conclusioni

Uno storage esterno che può arrivare fino a 6 Terabyte in grado di contenere 722 film in HD, 1 milione e mezzo di Mp3 e poco più di un milione di immagini Jpg (statistiche effettuate in base alla grandezza media di questi file) permette a qualsiasi utente di lasciare snello e veloce l’hard disk interno del proprio Mac senza rinunciare però ai contenuti che più ci interessano. Western Digital offre insieme a questo My Book Studio Edition II un software proprietario per il backup dei dati e ben 5 anni di assistenza. Infine ci tengo a sottolineare che questo hard disk esterno è progettato per utilizzare solamente le unità munite della tecnologia GreenPower di WD, questo sistema utilizza circa il 30% in meno di energia rispetto ai sistemi standard e funziona silenziosamente in quanto non necessita di una ventola.


Prodotto: My Book Studio Edition II
Produttore: Western Digital
Prezzo: 219,90€ per il modello da 2TB, 429,90€ per il modello da 4TB e 529,90€ per il modello da 6TB.
Giudizio: 5/5 – Prodotto eccellente. Ottime prestazioni, disponibile in varie capacità, con un approccio “green” sui consumi e un design che si sposa perfettamente con il vostro Mac.
Dove Comprare: Store officiale Western Digital


Galleria Fotografica