Apple Care: l’Antitrust multa di nuovo Apple

di Pasquale Cacciatore 3

apple care agcm

Nuova tegola per Apple, che di certo non è un bel regalo natalizio: l’Antitrust italiano, infatti, ha chiuso il procedimento di inottemperanza nei confronti dell’azienda di Cupertino con una sanzione di 200 mila euro.

Sanzione che, ricordiamo, si aggiunge alla già bella somma di 900 mila euro che l’AGCM aveva comminato ad Apple a fine Dicembre 2011. La colpa dell’azienda (o, meglio, delle società Apple che operano nel settore vendite in Italia) è sempre la stessa: aver fornito al consumatore informazioni fuorvianti e poco chiare circa la garanzia di legge sui prodotti acquistati e/o la garanzia dei servizi offerti a pagamento (ovvero, Apple Care). In soldoni, Apple induceva i consumatori a credere che la garanzia suoi prodotti si limitasse ad un anno, invogliando così all’acquisto di un contratto aggiuntivo.

Ora anche il processo di inottemperanza è stato chiuso, con una nuova multa ad Apple di 200 mila euro per non aver, dal 28 marzo 2012 al 10 novembre 2012, “sostanzialmente tenuto conto del precedente provvedimento dell’autorità“. Solo a partire dal 10 Novembre 2012, secondo l’Antitrust, Apple ha iniziato a fornire informazioni “chiare e non ambigue“, recependo così le indicazioni dell’AGCM (le indicazioni dell’Apple Protection Plan sono state migliorate, è stata rimossa ogni dicitura relativa alla garanzia convenzionale e ne è stata interrotta la vendita mediante retail).

Sul sito dell’AGCOM è disponibile il comunicato stampa ufficiale, mentre qui è disponibile il documento completo che spiega i motivi della sentenza.