MacBook 12” con Retina Display: prime impressioni

di Lorenzo Paletti 15

Ecco le prime impressioni dei giornalisti che hanno potuto mettere le mani sul nuovo, sottilissimo portatile di Apple: MacBook.

forcetouchtrackpadgizmodo

Il nuovo MacBook di Apple sarà disponibile sul mercato solo il prossimo mese. E molti, in questo momento, si staranno chiedendo: “Come è dal vivo?”. Qualche fortunato giornalista ha già avuto modo di mettere le mani sul computer di Apple che arriva dal futuro. Ecco quello che ne pensa chi ha toccato il nuovo MacBook 12’’ con Retina Display.

Le caratteristiche principali del nuovo computer di Apple sono evidenti: un nuovo Retina Display da 12 pollici, una sola porta USB tipo C, una nuova tastiera con un nuovo meccanismo di pressione per i tasti, un nuovo trackpad con Force Touch e Taptic Engine e soprattutto uno spessore ridotto rispetto persino a MacBook Air.

Secondo Dana Wollman di Engadget, il peso del nuovo MacBook (0,9 kg) rende l’Air un peso da culturista:

Benché i tasti siano effettivamente piatti, e benché non siano così alti, sono ancora elastici. Rimbalzano verso l’alto quando vengono premuti. Questo significa che posso scrivere rapidamente e sapere quando ho premuto o meno un pulsante. Se questa fosse un’altra macchina potrei cominciare a colpire con forza i pulsanti, giusto per essere sicuro di avere premuto i pulsanti. Ma in questo caso non è stato necessario. Ero preparato a farlo, ma le mie mani si sono rapidamente rilassate quando ho capito che i tasti non erano così duri.

Dieter Bohn di The Verge sostiene che il nuovo MacBook sia incredibilmente sottile e leggero. Il trackpad è accurato, ma non intuitivo:

Premi con forza e continui a premere il click normale, come se stessi colpendo con una mossa di karate la superficie del computer usando solo la punta del dito per colpire un obiettivo che si trova oltre il trackpad. Mentre si esegue questa operazione si può percepire un secondo click, e questo assicura che Force Touch è stato attivato. Per la compagnia che a lungo si è rifiutata di mettere più di un pulsante su un mouse, mettere una ulteriore interazione all’interno di un trackpad sembra una cosa strana.

Sean Hollister di Gizmodo sostiene che la leggerezza del dispositivo è tale che sembra di non tenere in mano nulla. Ma benché sia così leggero, il computer non è così semplice da amare. Lo schermo, però, pare essere fenomenale:

Il trackpad Force Touch sembrava un giocattolo quando Apple lo ha presentato durante la conferenza… ma lo amo. Lo amo davvero. non perché è semplice premere i bottoni come per il computer dello scorso anno (non lo è) ma perché è così intelligente. […] Basta premere con forza sul trackpad (la sensibilità può essere modificata) per eseguire una azione che trasforma normale testo in un documento o in un file di testo.

David Pierce di Wired scrive che il Macbook è incredibilmente resistente per essere così sottile. Anche Pierce tesse le lodi del display:

Il nuovo MacBook è bello in ogni aspetto, sia che si tratti della singola porta USB tipo C sul lato sinistro – l’unica porta ad eccezione di un ingresso jack sul lato destro – sia che si tratti dei colori oro, grigio siderale e argento. La versione oro è molto migliore rispetto a quanto ci si potrebbe aspettare, anche se quella in grigio siderale rimane la mia preferita. È scura e bella, perfetta per un dispositivo così sottile.

[via]