Cloud player di Amazon è ora compatibile con iOS

di Luca Iannario 2

Amazon cloud player iOSAmazon, il colosso della distribuzione online al primo posto nella sua categoria secondo la classifica BrandZ Top 100 (dove ha sopravanzato Wallmart), ha aggiunto, senza annunciarlo pubblicamente, il supporto al sistema operativo di Apple iOS per il suo neonato servizio Cloud player.

Cloud player è un nuovo servizio che si colloca nell’ambito del tanto chiacchierato cloud computing e che offre ai clienti di Amazon uno spazio remoto sul quale caricare i propri brani musicali per poterli ascoltare attraverso qualunque computer o dispositivo connesso ad Internet.

Al momento, il supporto per iOS non è stato raggiunto attraverso la realizzazione di un’applicazione nativa ma semplicemente adattando la già esistente interfaccia Web al display di iPhone e iPad. Si tratta, in pratica, di una semplice ottimizzazione che, però, cambia radicalmente l’esperienza di utilizzo del servizio dai dispositivi Apple con display limitati.

Cloud player è stato introdotto da Amazon a marzo e, inizialmente, supportava solo lo streaming musicale via Web e per dispositivi Android. Il servizio mette a disposizione dell’utente ben 5GB di spazio remoto gratuito, con la possibilità di estendere la quota fino a 1TB con il pagamento di un abbonamento annuale.

Attualmente, se l’utente prova ad accedere al servizio continua comunque a ricevere un avviso attraverso il quale viene avvertito che il suo browser non è compatibile. Tuttavia, la riproduzione musicale funziona correttamente, con tanto di pausa automatica quando si riceve una notifica push o una chiamata.

Come ha scritto Siegler su TechCrunch, “Certamente, questa implementazione non è ancora così buona come lo è su Android, per il quale Cloud player è parte di un’applicazione nativa. Ma se Amazon svolgesse un po’ di lavoro per rendere il player Web ottimizzato per iPhone e iPad, sarebbe sicuramente molto usabile su base quotidiana”.

[via]