App per spiare un telefono: funzionalità, installazione e costi

di Gio Tuzzi Commenta

Tutto quello che occorre sapere sulle app per spiare un telefono, facendo attenzione a funzionalità, installazione e prezzi da affrontare

app per spiare un telefono

Le app per spiare telefoni cellulari si possono distinguere in tre grandi categorie:

  • applicazioni gratuite;
  • applicazioni illegali;
  • applicazioni a pagamento.

Le app che consentono di spiare i telefoni gratis di solito hanno funzionalità veramente di base e non fanno altro che raccogliere dati di pubblico dominio e riproporli in maniera fruibile dall’utente. Un esempio? Alcune app per spiare WhatsApp gratis consentono di tenere traccia delle variazioni di stato di uno o più utenti, per capire quando stanno scrivendo o sono online.

Pochissime sono le app illegali che riescono a bypassare i sistemi di protezione della privacy di colossi come WhatsApp o Facebook. Quando non sono leggende metropolitane vengono individuate in pochi giorni, per poi fornire ai malintenzionati l’opportunità di mettere in giro tante app-copia piene di virus e trojan. Un veicolo ideale anche per il phishing, ossia il furto di dati sensibili.

 

Esiste quindi un’applicazione per spiare un cellulare col numero di telefono, magari gratis? Purtroppo no. Spiare le telefonate solo con il numero di telefono non solo è complesso dal punto di vista tecnico, ma è sempre illegale. Possono farlo solo le Forze dell’Ordine con la collaborazione del gestore telefonico. Se trovi questo genere di app probabilmente sono delle bufale.

 

Se vuoi un’app per spiare le telefonate che ti permetta di farlo davvero in genere devi orientarti sulle applicazioni legali. Prenderò ad esempio uno di questi software per spiegarti cosa possono fare, come si installano e i costi da sostenere, prima di passare ai casi in cui l’operazione è legale.

App per spiare il telefono: funzionalità

Un buon esempio di app per spiare un telefono legale è mSpy.it per cellulari. Essendo un software per il controllo parentale offre veramente tante funzionalità, tra cui la possibilità di vedere

 

  • chiamate in entrata e in uscita;
  • SMS;
  • email;
  • messaggi istantanei (WhatsApp, FB Messenger, iMessage, Hangouts, Instagram, Telegram, Viber, Tinder, …);
  • attività sui social;
  • foto e video;
  • applicazioni;
  • rubrica, calendario e note.

 

Inoltre, quest’app ti permette di spiare i movimenti del cellulare tramite il segnale GPS oppure le reti WiFi cui si collega. Con la funzione GeoFencing puoi addirittura impostare degli alert che ti avvisano quando il dispositivo entra in zone stabilite da te.

 

Una funzionalità che può servire in particolare se utilizzi questa app per il controllo parentale è la possibilità di bloccare il dispositivo a distanza o di bloccare solamente le chiamate in entrata.

 

Veniamo ai costi. Molte app per spiare il cellulare si possono usare gratis per 2-3 giorni, in versione demo. Io però ti consiglio di prestare sempre attenzione ai costi finali. mSpy per cellulari è tra le più economiche, con un costo di 26,99 € al mese per un solo mese e forti sconti se l’applicazione ti piace e la vuoi usare per più tempo. Il prezzo medio è di circa 45-50 € al mese.

App per spiare il telefono: compatibilità e installazione

Esistono app per spiare un telefono compatibili sia con gli iPhone che con i dispositivi Android. L’app per spiare cellulari di mSpy, ad esempio, è compatibile con tutte le versione più diffuse di Android e di iOS.

 

Difficile trovare un’app che ti permetta di spiare un telefono senza installare programmi. Al massimo alcuni software si posso installare senza avere accesso fisico al telefono. mSpy per cellulari è una delle poche app che si può installare a distanza sul dispositivo da monitorare, purchè si tratti di un iPhone e siano soddisfatte le seguenti condizioni:

 

  • bisogna avere le credenziali iCloud dell’utente da controllare;
  • la funzione di backup di iCloud deve essere attiva;
  • sul dispositivo non deve essere stato eseguito il jailbreak.

 

In questo caso puoi installare a distanza mSpy senza jailbreak, una versione che ha un numero minore di funzionalità, ma ti consente comunque di vedere i messaggi WhatsApp, le chiamate, gli SMS e la posizione del cellulare.

 

Nel caso dei dispositivi Android, dovrai per forza avere accesso al telefono per 5-15 minuti per installare l’app. Questo non tanto per delle limitazioni del software, ma per delle peculiarità del sistema operativo. Se sul dispositivo non è stata eseguita la procedura di root, una procedura analoga al jailbreak per gli iPhone, dovrai installare la versione di mSpy senza jailbreak o eseguire tu il root. In questo caso ci vorrà l’accesso fisico al telefono per circa 30 minuti.

App per spiare il telefono: quando è legale usarle?

Ci sono dei casi in cui utilizzare un’app per spiare un telefono è legale, ad esempio, se il telefono

 

  • è di tua proprietà;
  • è intestato ad un figlio minorenne o una persona affidata alla tua custodia da un giudice tutelare;
  • è aziendale e il dipendente cui è affidato è a conoscenza dell’esistenza dell’applicazione.

 

In quest’ultimo caso ci sono ulteriori limitazioni. Non puoi spiare il telefono dei dipendenti per vedere chiamate o messaggi, puoi solo vedere la posizione GPS attuale (non storica) e strettamente per motivi di servizio. L’icona dell’app deve essere visibile sul telefono.

 

Spiare il telefono del partner o del coniuge è illegale, anche se siete conviventi. Alcune sentenze però hanno ammesso le prove ottenute con questo sistema in un processo di separazione o divorzio.