Gartner: Apple ha già ordinato gli iPhone UMTS

di Andrea "C. Miller" Nepori 9

smallhintsiphone.jpg

Apple ha già ordinato 10 milioni di iPhone UMTS ai produttori asiatici che, ormai da anni, realizzano fisicamente i prodotti di Cupertino. Lo afferma Ken Dulaney, analista di Gartner, in una intervista rilasciata ieri all’iPod Observer. I nuovi iPhone dotati di connettività 3G si andrebbero così a sommare agli iPhone EDGE già venduti superando la soglia di 10 milioni di unità che Apple si era prefissata per il 2008.

Dulaney ha appreso l’indiscrezione da alcune fonti asiatiche che, a detta dell’analista, conoscono bene il mercato tecnologico orientale. Ma le speculazioni non sono finite: Dulaney sostiene anche che il nuovo iPod UMTS sarà dotato di uno schermo OLED. Gli Organic LED sono una classe di componenti elettronici che permettono di realizzare schermi più luminosi e sottili che consumano molto meno dei comuni display LCD. La supposizione è congruente con le preoccupazioni espresse da Jobs circa l’eccessivo consumo della batteria cui sarebbe andato incontro un ipotetico iPhone UMTS. Lo schermo OLED risolverebbe il problema semplicemente ridistribuendo in maniera differente le necessità energetiche dei vari componenti. In più una caratteristica come questa permetterebbe di realizzare un iPhone sensibilmente più leggero e sottile di quello attuale.

Sempre secondo l’analista di Gartner, Apple ha scelto di spingere sull’acceleratore per risolvere lo stallo delle vendite europee dell’iPhone. L’attuale versione dotata di connettività EDGE non è adatta al grande pubblico europeo,che rispetto alla controparte americana è molto più incline ad acquistare dispositivi 3G. Aggiungiamo che ad ora il mercato mobile Giapponese, uno dei più promettenti, è precluso ad Apple per il semplice fatto che in Giappone non esistono reti EDGE e dunque nel paese del Sol Levante potrebbe approdare solamente una versione UMTS dello smartphone di Cupertino.

Nel frattempo l’Huffington Post riporta che negli Apple Stores di New York trovare un iPhone è diventata un’impresa impossibile e anche lo store online americano riporta tempi d’attesa fuori dall’ordinario. Che il bastimento carico di iPhone UMTS sia già approdato al porto di San Francisco?