Apple e il riconoscimento della scrittura.

di Emanuele L. Cavassa 15

iphone-newton-apple-expo.jpg
E’ notizia di questi giorni che Apple stia cercando un ingegnere esperto in riconoscimento della scrittura.
La tecnologia in questione è integrata in Mac OS X con Ink, una preferenza di sistema che si attiva automaticamente al collegamento di una tavoletta grafica.


Ma molto prima di Mac OS X, il riconoscimento dei caratteri scritti a mano era stato portato al grande pubblico proprio da Apple, con un prodotto che molti vedono come il precursore di iPhone: Newton.


Newton era un palmare all’avanguardia per il tempo in cui era stato commercializzato, che aveva avuto purtroppo pessime sorti commerciali dovute in larga parte proprio al riconoscimento della scrittura.
Infatti la versione originale del software era talmente avanzata da voler riconoscere la calligrafia dell’utente attraverso un training del palmare.
Oggigiorno, invece, è l’utente a dover scrivere come il palmare vuole per poter riconoscerne le parole.


Purtroppo però il funzionamento del riconoscimento scrittura del Newton era discontinuo e con scarsi risultati, nonostante fosse stato poi migliorato la cattiva fama delle prime versioni rimase fino alla morte commerciale del prodotto, decretandone l’insuccesso.


Come detto, la tecnologia Ink entrò poi a far parte di Mac OS X, ma anche qui non è che funzioni in maniera molto migliore rispetto al vecchio Newton: tanto per cominciare il riconoscimento della scrittura è disponibile solo in inglese (come per il riconoscimento e la sintesi vocale, del resto).


Ora Apple cerca appunto un esperto in riconoscimento della scrittura per creare un’applicazione avanzata per Mac OS X, che probabilmente lavori come servizio di sistema in quanto Apple prevede d’estenderne le funzionalità anche ad altre applicazioni.
Ma, cosa interessante, Apple prevede che il software possa girare anche su iPhone.


Si tornerebbe quindi all’uso di pennini per scrivere?
Chi vedeva in iPhone un erede del Newton, quindi, non sbagliava di molto?



[Via Immagine]