Ace Power, il controller per iPhone di MOGA si mostra in video

di Giovanni Biasi Commenta

controller moga trailer ace power

Una delle innovazioni apportate con iOS 7 riguarda il campo del gaming, e il supporto completo del sistema operativo ai controller specificatamente pensati per dispositivi iOS. Tre giorni fa vi parlavamo a questo proposito di un misterioso nuovo controller per iPhone apparso su Twitter e prodotto da MOGA, e oggi siamo in grado di darvi nuove informazioni a riguardo. Pare che l’accessorio si chiamerà Ace Power, e, come si vede dal video che vi alleghiamo qui sotto, appena dopo il salto, oltre ai tasti e le levette frontali, monterà anche quattro tasti dorsali (R1/R2 e L1/L2). 

Nonostante il video sia piuttosto breve – si esaurisce in meno di trenta secondi – riesce a dare una panoramica veloce ma completa del design del nuovo controller. Ignorando un attimo il fatto che, a differenza dei messaggi a schermo, il presentatore abbia in mano un iPhone 5 con iOS 6, nel filmato ci fa vedere come il nuovo accessorio si interfacci con iPhone, come si monti e come si usi.

“Moga boosts technology”, scrivono in modo piuttosto convinto, “extends your phone’s battery life”, sottolineando poi come l’accessorio sia supportato da iPhone 5, 5c, 5s e da iPod Touch di quinta generazione. Quindi, ci dispiace, niente dispositivi precedenti.
Non abbiamo ancora idea né di prezzo né di data di uscita di Ace Power, sebbene le prime indiscrezioni parlino della metà di Novembre a un costo di circa 99$ (sì, aspettatevi probabilmente 99€).

Quello che è certo, che questo MOGA vi piaccia o meno, è che stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione nell’ambito gaming su iOS. Che Apple voglia spingerci molto, vista anche la dimensione che ormai può vantare l’industria videoludica, è indubbio, e siamo molto curiosi di vedere come e con quali dinamiche questi nuovi controller entreranno all’interno del mercato.

Vi ricordiamo che anche Logitech sta lavorando a un controller, che a quanto pare sarebbe chiamato Powershell.
Ne sapremo presto anche di lui, probabilmente.

via | MacRumors