Final Fantasy VI in arrivo quest’inverno per iOS

di Giordano Rodda 2

Fra le cose che più mandano in fibrillazione responsabili trenta-quarantenni alle prese col mutuo, il retrogaming e le canzoni dei cartoni animati occupano un posto di assoluto rilievo. Gli appassionati di CRPG (Computer Role-Playing Game; noi puristi del dado ci teniamo, a quella “C”) non hanno ancora finito di brindare per la prossima uscita per OS X e iOS di Baldur’s Gate II che già è arrivato un altro annuncio-bomba: Final Fantasy VI, il capolavoro della Squaresoft (oggi Square Enix), uscirà questo inverno per iOS e Android, nella serie Legacy e in versione completamente rinnovata. Non solo: pare che vedere Final Fantasy VII su iPhone e iPad sia più che una possibilità. Fan dei chocobo di tutto il mondo, potete darvi a folli manifestazioni di gioia nelle strade.

final-fantasy-vi-personajes

Takashi Tokita – dal quarto episodio in poi è stato il papà di Final Fantasy, il franchise giapponese di CRPG più celebre di tutti i tempi – ha dichiarato a quegli hipsteroni di Kotaku che FFVI sarà più di un semplice porting. «In pratica sarà un remake dell’originale, ma con dei miglioramenti». Il sistema di combattimento, come per gli episodi precedenti, verrà studiato apposta per i dispositivi mobile e renderà meno obbligata la ricerca continua dello scontro per il level-up. Anche la grafica, seppur sempre 2D, è stata migliorata con nuovi sprite.

Meno famoso del suo immediato successore, FFVI è comunque una pietra miliare del suo genere, forse il primo della serie con una trama davvero “matura” e più personaggi variopinti che a una selezione di X-Factor (ok, so che le due cose sembrano in contraddizione, ma fidatevi). In più, Tokita ha anche parlato di Final Fantasy VII, il titolo che complice il successo della prima PlayStation conquistò milioni di giocatori: «Sappiamo che ci sono moltissimi fan di FFVII. Anche da noi ce ne sono. Se il progetto Legacy continua ad andare bene, ci piacerebbe, un giorno, lavorarci su».

Aspettando Cloud e soci, ci vediamo nella torre di Kefka.