MacBook Pro 14″ e 16″, si allungano i tempi di consegna

di Giovanni Tripodi Commenta

Apple continua ad avere problemi di reperibilità di chip per i propri prodotti, creando inevitabilmente ritardi per i tempi di consegna e tale problematica ha afflitto anche i nuovi MacBook Pro 14” e 16”.

Si tratta di nuovi prodotti presentati dalla casa di Cupertino durante la scorsa settimana e da quest’oggi 25 ottobre dovevano già essere disponibili ai vari ordini.

MacBook Pro

Sull’Apple Store ritardi di consegna per i nuovi MacBook Pro 14″ e 16″

Durante la presentazione Apple aveva indicato la data odierna come quella riguardante l’evasione degli ordini, ma tale situazione è cambiata notevolmente con i tempi di consegna che si sono allungati prepotentemente. Se ci si reca infatti sull’Apple Store, ecco che si parla di consegne che partono da fine novembre , addirittura questo termine si allunga ulteriormente se si fa riferimento a MacBook Pro 14” e 16” con particolari personalizzazioni, diverse insomma da quelle standard.

Sull’Apple Store italiano è ben visibile questo improvviso cambiamento dei tempi di consegna a seconda del modello che si ha intenzione di acquistare. Se ad esempio si punta sul MacBook Pro 14” in configurazione standard, ecco che i tempi di consegna sono previsti tra il 17 ed il 24 novembre. Se invece si opta per un MacBook Pro 14” in configurazione personalizzata con M1 Max, la consegna è prevista dal 30 novembre al 7 dicembre. Più meno gli stessi tempi riguardano anche il modello da 16”, con il 7 dicembre considerato come limite massimo per queste consegne.

Anche Apple nella crisi dei chip

Rispetto a quanto previsto inizialmente da Apple siamo di fronte ad un ritardo di oltre un mese, conviene insomma acquistarlo ora se si ha intenzione di avere uno di questi modelli tra le mani in vista delle festività natalizie. Senza dubbio i ritardi maggiori sono previsti per il modello da 16”, almeno rispetto alla tabella di marcia che la stessa Apple aveva delineato inizialmente.

Ciò che rende ancora più grave questa questione ritardi è che negli store fisici non c’è assolutamente la possibilità di poter ritirare un MacBook Pro 14” e 16”. Chiaramente parliamo di ritardi in riferimento ai nuovi ordini effettuati direttamente sul sito di Apple, per ora non ci sono notizie negative per chi invece ha deciso di pre-ordinare questo nuovo gioiellino dell’azienda di Cupertino. Possono tra l’altro esserci tempistiche differenti per chi si affida ad aziende di terze parti per l’acquisto del MacBook Pro 14” e 16”. Questa problematica dei ritardi di consegna è una costante di molte aziende di tecnologia, tra la crisi legata al mondo chip e problemi di logistica, anche Apple ha dovuto cambiare i propri piani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>