Nuovi Apple remote, novità per Airport Extreme e Time Capsule

di Andrea "C. Miller" Nepori 11

Apple Remote, basi Airport, time Capsule

Assieme ai quattro maggiori aggiornamenti che hanno coinvolto gli iMac, i Mac mini, il MacBook bianco e il lancio del nuovo Magic Mouse, su Apple Store sono arrivati oggi una serie di aggiornamenti minori anche per altri prodotti.
Primo fra tutti Apple Remote che si trasforma abbandonando la plastica (retaggio dei vecchi iMac bianchi) e abbracciando la “stilosità” dell’alluminio.
Piccoli miglioramenti anche Per le basi Airport e per Time Capsule.

Nuovo Apple Remote

Ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi al nuovo look di Apple Remote, più che altro per l’abitudine che avevamo fatto al vecchio telecomandino bianco.
Sul nuovo remote i tasti sono minimali come sempre, ma disposti in maniera differente. Il telecomandino funziona con tutti i Mac dotati di ricevitore infrarossi e ora pure su iPhone o su iPod touch (se collegato ad un Universal Dock). In questo modo, collegando gli iDevice allo stereo di casa potete controllare la riproduzione della musica direttamente con il Remote.

Nuove Airport Extreme e Time Capsule

Miglioramenti abbastanza criptici anche per Time Capsule e Basi Airport Express. Nessun comunicato ufficiale, come per i Mac mini, ma solo l’inclusione nella colonnina delle novità ci segnala che ci sono stati miglioramenti anche per questi prodotti.

Nella sezione dedicata alla connettività nella pagina prodotto si legge di un’antenna migliorata che offre prestazioni superiori rispetto ai precedenti modelli, ma non vi sono altre specifiche ad indicare con precisione cambiamenti e modifiche. La descrizione dei prodotti suggerisce anche un miglioramento sensibile delle prestazioni dei backup di Time Machine per Time Capsule sotto Snow Leopard. Il prezzo in ogni caso rimane invariato, 159€ per la Airport Extreme, 269€ e 449€ rispettivamente per Time Capsule da 1TB o da 2TB.