Apple scende in campo contro il Coronavirus, ideati nuovi scudi facciali

di Gio Tuzzi Commenta

Il Coronavirus ha ormai paralizzato il mondo intero, si sta provando a fare di tutto per contrastare questa pandemia, ma sono principalmente le precauzioni a poter evitare il contagio e per questo Apple si sta adoperando per essere in prima linea contro questo nemico invisibile.

E’ stato lo stesso Tim Cook a confermare questa presa di posizione da parte della sua azienda, pronta insomma ad aiutare soprattutto il personale sanitario che ogni giorno si ritrova a rischiare la vita per curare i malati di Covid-19. A tal proposito Apple sta lavorando a stretto contatto con i propri fornitori per realizzare quante più mascherine possibili da donare nei luoghi dove sono strettamente necessarie e nel giro di poco tempo l’azienda di Cupertino si è procurata ben oltre 20 milioni di mascherine.

scudi facciali Apple

Apple e la realizzazione degli scudi facciali contro il Coronavirus

C’è però bisogno di qualcosa di ancor più protettivo per chi si ritrova in prima linea a combattere il Coronavirus e per questo Tim Cook, tramite il proprio profilo Twitter, ha voluto mostrare i nuovi scudi facciali che Apple sta ideando per essere destinati al personale medico. I primi modelli di questi nuovi scudi facciali sono stati già consegnati la scorsa settimana alle strutture ospedaliere di Kaiser, a Santa Clara in California. I primi feedback sono stati alquanto positivi, quindi Apple continuerà a realizzare questi scudi facciali per aiutare il personale medico che lotta ogni giorno contro il Coronavirus.

Tim Cook pronto a diffondere un numero sempre maggiore di scudi facciali

Nelle prossime due settimane, Tim Cook ha fatto sapere che saranno inviati oltre due milioni e mezzo di nuovi scudi facciali, anche se per il momento riguarda solo il campo ospedaliero americano. C’è però la volontà di poter garantire spedizioni in tutto il mondo e non sarà nemmeno complicato realizzare per Apple un numero sempre maggiore di scudi facciali. Non si tratta infatti di prodotti complicati da realizzare, anzi Tim Cook ha parlato di meno di due minuti per poter assemblare questi scudi facciali che tra l’altro sono assolutamente regolabili per adattarsi a qualsiasi tipo di volto. E’ importante che aziende di questo tipo, come proprio Apple, possano mettere a disposizione la propria creatività e le proprie risorse per aiutare in questo momento le varie strutture ospedaliere coinvolte in questa grave crisi scatenata dal Coronavirus.