AAPL, nuovo massimo storico

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Buona giornata di contrattazioni per AAPL al Nasdaq. Nonostante il titolo abbia chiuso con il segno meno davanti a 318,08$ (-0,8%) in apertura di sessione le quotazioni sono volate fino a 321,30$, una cifra mai raggiunta prima.

Se ieri non c’è stato il record in chiusura, poco male, perché AAPL lo aveva stabilito già il giorno prima a 318,62$. Il 2010, salvo improbabili sorprese negative di qui a fine dicembre, si conferma sempre più l’annus mirabilis delle azioni Apple. Soltanto 12 mesi or sono il titolo veleggiava attorno i 200 dollari, rispetto ad allora ha guadagnato circa il 60%.

Gli ottimi risultati borsistici hanno ampiamente ripagato i già ben stipendiati dirigenti di Cupertino degli sforzi fatti. Nelle scorse settimane diverse figure importanti del direttivo Apple sono passate alla cassa e hanno liquidato una parte delle proprie azioni. L’operazione più remunerativa è stata quella di Ron Johnson. Il capo della divisione retail ha venduto 150.000 shares AAPL incassando un totale di 44 milioni di dollari lordi.