MACDefender, un nuovo malware per Mac OS X

di Giuseppe Benevento 8

MACDefender nuovo malaware per Mac OS X
Novità per il mondo Mac. In particolare per quello Mac OS X. Questa volta non si tratta di una nuova build di Mac OS X Lion, bensì di un nuovo malware che affligge (o almeno cerca di farlo) i computer della Mela. O per lo meno quelli di quegli utenti che usano il browser Safari.

Intego, società nota per l’antivirus per Mac chiamato VirusBarrier, ha scoperto il malware MACDefender. Se le impostazioni di Safari lo consentono, il malware che si propone come antivirus per Mac può essere automaticamente scaricato sul computer dell’utente. Il malware, però, non è in grado di autoinstallarsi. È necessario, infatti, che l’utente accetti l’installazione autorizzandola con l’inserimento della propria password di sistema. Questo è il motivo principale per cui la pericolosità del malware è ritenuta essere bassa.

Inoltre, qualora un utente particolarmente poco attento installasse il malware, basterebbe semplicemente terminare il processo MACDefender da Monitoraggio Attività e, successivamente, trascinare l’applicazione MACDefender nel cestino e subito dopo svuotare quest’ultimo.

Infine, non bisogna confondere MACDefender con MacDefender. Quest’ultima, infatti, non ha nulla a che fare col malware in quanto non è altro che il sito da cui è possibile scaricare le applicazioni GTStatistic e DTmatrix.

È interessante notare come, ora che i Mac si insinuano sempre più nelle case degli utenti, inizino a farsi vivi alcuni malware. Certo il loro numero e, soprattutto il loro potenziale, non è alla pari di quelli presenti per il mondo Windows ma questo potrebbe essere il segnale che qualcosa si inizia a muovere anche per gli utenti Mac.

Anche se un Mac è molto più sicuro di un PC con Windows, ricordate che anche i computer con la mela mangiucchiata non sono completamente immuni da virus e malware di ogni sorta. Quindi tenete sempre gli occhi ben aperti perché, come diceva una vecchia pubblicità, prevenire è meglio che curare.

[via]