GoTasks porta Google Task su Mac

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Nome: GoTasks Categoria: Produttività
Prezzo: 1,59€  Voto: 8,5
Link MAS

Da almeno un paio d’anni utilizzo con soddisfazione un Moleskine reporter e una penna per appuntare tutti i miei to do e gestirli quotidianamente. Lo so che suona anacronistico, ma la sensazione di completamento di un elemento della lista che ottengo sbarrando a mano sulla carta un compito eseguito è qualcosa che nessun’applicazione per Mac (o web based) finora è riuscita a restituirmi.

Da qualche tempo però mi sono deciso a integrare il mio metodo novecentesco con soluzioni più al passo coi tempi e a tenere anche una copia digitale delle principali cose da fare. Per questo sto provando alcune delle tante applicazioni GTD presenti sul Mac App Store.
Ieri mi è capitata fra le mani GoTasks (1,59€ su Mac App Store), un software leggero e basato interamente su Google Tasks che rende semplicissima la sincronizzazione tramite il servizio gratuito di Big G.

Tutto quel che serve per iniziare ad utilizzare GoTasks una volta scaricata l’applicazione è un account Gmail. L’interfaccia dell’app, che una volta avviata si posiziona nella menu bar per facilitare l’accesso rapido ai tasks, è minimale e riporta semplicemente i task aperti e i pulsanti necessari ad aggiungere un nuovo compito o a modificare quelli esistenti.

GoTasks è, in sostanza, una versione desktop dell’ottimo servizio Google. Non ha funzioni avanzate come i vari WunderList, Things e compagnia, ma semplicemente perché l’app è stata sviluppata volutamente all’insegna del minimo indispensabile. Dal mio punto di vista l’approccio semplice ed immediato è apprezzabile, dato che una delle caratteristiche che mi ha sempre allontanato dall’universo delle applicazioni GTD è proprio l’eccessiva quantità di opzioni disponibili.

Tutto quel che mi serve per produrre una lista di compiti da poter aggiornare da dovunque, in GoTasks c’è e funziona bene. L’applicazione è leggera, visto che non deve gestire database complessi ma si appoggia direttamente alle API di Google e la sincronizzazione è ben oliata e gestita direttamente dai server di Big G. Basta scaricare GoTasks anche su un altro Mac (o accedere via iOS alla versione web di Google Tasks) per ritrovare l’elenco delle cose da fare, immediatamente sincronizzato.

Lo sviluppatore (Davide “DAddYE” D’Agostino, che qualcuno di voi che smanetta con Ruby conoscerà forse per il progetto Open Source noto come Padrino Framework) è al lavoro per implementare alcune novità nella prossima versione: notifiche Growl all’attivazione o spunta di un task, supporto all’account Google Site e gestione separata dei cookie per l’applicazione.

Quale che sia il vostro approccio alla metodologia GTD, GoTasks merita attenzione. Se vi piace avere sotto controllo moltissime liste tematiche diverse e siete maniaci di un’organizzazione fortemente gerarchizzata delle cose da fare quest’applicazione non fa per voi. Se volete un task manager semplice e minimale che tenga basso il livello delle distrazioni in-app – praticamente una versione desktop di Google Tasks – allora GoTasks è indubbiamente un programma che dovete prendere in considerazione.