Steam per Mac: gli sviluppatori apprezzano

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

Qualche giorno fa la Valve, software house sviluppatrice di Half Life, Team Fortress e Left 4 Dead, ha annunciato ufficialmente che ad aprile lancerà ufficialmente anche su Mac del suo popolarissimo sistema di distribuzione Steam assieme a versioni per Mac dei propri titoli storici. In più d’ora in poi qualsiasi nuovo gioco di Valve uscirà in contemporanea per Mac e PC. Il primo della serie sarà l’attesissimo Portal 2.

La notizia ha riacceso le speranze di molti Mac User ormai sfiduciati dalla pluriennale apatia del mercato del gaming su Mac. Ma non sono solo gli utenti ad aver accolto con piacere le novità annunciate da Valve. Diverse software house hanno apprezzato la svolta e due nomi importanti del settore, DICE e Gas Powered Games, hanno ufficializzato l’intenzione di portare su Mac i propri giochi.

Karl-Magnus Troedsson, Capo Programmatore di DICE, ha scritto in un tweet lunedì che l’azienda sta prendendo in considerazione la possibilità di lanciare su Mac uno dei propri titoli di punta, Battlefield Bad Company 2.

“Stiamo indagando la possibilità di rendere disponibile BFBC2 su Mac”

Quello di DICE sarebbe un ritorno, dato che nel 2007 la software house aveva reso disponibile una versione per Mac di Battlefield 2142.

Mentre Troedsson non si sbilancia e procede comunque cauto sulla questione, altrettanto non si può dire di Chris Taylor di  Gas Powered Games, la software house ha appena presentato su Steam il proprio nuovissimo “Supreme Commander 2”.

Taylor, intercettato da The Escapist alla Game Developers Conference 2010 in corso in questi giorni a San Francisco, non ha nascosto il proprio entusiasmo per l’annuncio di Steam e ha fatto sapere che la Gas Powered Games d’ora in avanti svilupperà versioni per Mac di tutti i propri nuovi titoli. Del resto i Mac utilizzano il medesimo hardware dei PC e perciò il porting dei giochi per questa piattaforma non è così difficile come può sembrare:

“Sia i Mac che i PC usano chip Intel. I costi necessari per i cambiamenti non sono alti, entrambi usano hardware grafico NVidia e ATI. Stiamo parlando di una piattaforma per la quale è facilissimo portare i giochi per PC”.

Si tratta ancora di due “testimonianze” isolate, ma se il buongiorno si vede dal mattino la decisione di Valve potrà davvero innescare quel cambiamento che i Mac gamers aspettano da tempo immemore.