Nuovo iPad, la console portatile definitiva?

di Davide Leoni 7

iPad 3

Gli iDevice si sono ormai imposti come piattaforme di gioco portatili, tanto è vero l’iPod Touch, giusto per fare un esempio, viene acquistato ed usato da molti principalmente come console portatile, del resto, non avrebbe senso ignorare le piattaforme Apple, capaci di offrire giochi incredibilmente divertenti, vecchi classici e titoli inediti a prezzi spesso ridicoli.

I produttori se ne sono accorti e si sono tuffati a pesce in questo settore, tanto che un colosso come Electronic Arts lo scorso hanno acquistato realtà affermate come Chillingo, Firemint e PopCap, tre sviluppatori altamente specializzati in ambiente iOS. Con il nuovo iPad però cambia tutto, adesso sì che possiamo dire di trovarci di fronte ad un dispositivo paragonabili alle moderne console portatili.

C’è chi si spinge oltre, come Mike Capps di Epic Games, dichiarando che l’iPad di terza generazione è addirittura più potente di PlayStation 3 ed Xbox 360, dichiarazioni ovviamente esagerate, ma non siamo poi così lontani dalla realtà, a ben vedere. Il nuovo iPad può contare su un processore super veloce (A5X) e su una GPU Quad-Core capace di assicurare prestazioni di altissimo livello, oltre ad avere una grande quantità di memoria. Per gli sviluppatori è veramente una pacchia, grafici e designer inoltre possono liberare la fantasia per creare giochi visivamente splendidi, capaci di risaltare sul display Retina, con una risoluzione impressionante, 2048×1536 pixel.

In questo particolare momento storico le console portatili (PlayStation Vita e Nintendo 3DS in particolare) stanno soffrendo sul mercato, le due macchine non riescono ad imporsi come hanno fatto i loro predecessori (Nintendo DS e PSP) e l’iPad 3 potrebbe dare il colpo di grazia a queste piattaforme, come prevedono molti analisti.

Il nuovo iPad garantisce agli sviluppatori la possibilità di creare titoli visivamente perfetti, nessun device portatile può generare e gestire giochi con risoluzione 2048×1536, e considerando che le attuali piattaforme portatili sono uscite da poco, questo primato resterà imbattuto per parecchio tempo. I primi titoli ottimizzati per iPad 3 sono graficamente impressionanti e girano con una fluidità incredibile, da fare invidia persino alle console casalinghe.

Già, i primi titoli per iPad 3, quali sono questi giochi? Al momento ne sono stati annunciati due (ma altri arriveranno prestissimo, garantito), ovvero Sky Gamblers Air Supremacy di Namco-Bandai e Infinity Blade Dungeons di Epic Games, spin-off della serie che fino ad ora ha incassato oltre 20 milioni di dollari su iOS.

Sky Gamblers Air Supremacy è un gioco di combattimento aereo stile Ace Combat, con una grafica impressionante, solo leggermente inferiore a quella di Ace Combat Assault Horizon, ultimo capitolo della serie uscito lo scorso mese di ottobre su PlayStation 3 ed Xbox 360. Non ci credete? Guardate il video qui sotto, resterete senza parole.

Per quanto riguarda invece Infinity Blade Dungeons, ci troviamo di fronte ad uno spin-off di Infinity Blade, il gameplay cambia radicalmente, il gioco è un hack n slash stile Diablo, le ambientazioni sembrano incredibilmente dettagliate ed il gioco nel complesso si presenta con un look favoloso. Certo, resta da capire se Infinity Blade Dungeons sarà in grado di appassionare i giocatori come hanno fatto Infinity Blade e relativo seguito, ma considerando le capacità di Epic non ci sono dubbi a riguardo.

Per quanto riguarda i videogiochi nello specifico, l’iPad 3 si presta anche ad ospitare porting di giochi relativamente recenti, fino ad ora su App Store abbiamo visto conversioni di giochi usciti al massimo dieci anni fa. Qualche nome? Grand Theft Auto 3 e SoulCalibur su tutti, con un Max Payne in arrivo durante la primavera. Non è così assurdo pensare a versioni HD di giochi più recenti, del resto le potenziaità del tablet lo permettono ed i giocatori non vedono l’ora di rigiocare a titoli classici nella purezza grafica dell’alta definizione.

Per non parlare poi di produttori affermati che abbandonano i loro progetti per dedicarsi allo sviluppo di giochi per iOS, un caso recente è quello di Peter Molyneux, il papà di titoli come Populous, Black & White e Magic Carpet ha annunciato che lascerà il team da lui fondato nel 1997 (Lionhead) dopo la conclusione di Fable The Journey e Fable Heroes per Xbox 360. Il designer di origine francese ha già fondato un nuovo studio specializzato nello sviluppo di giochi per dispositivi mobili e social network.

Il futuro, ovviamente, è incerto, non sappiamo come andranno le cose, di certo iPad 3 (nuovo iPad o iPad HD, chiamatelo come volete) ha tutte le carte in regola per trionfare in un mercato competitivo come quello dei videogiochi. E dire che Apple non si sta impegnando neanche tanto per spingere i suoi device come piattaforme ludiche, se solo il colosso di Cupertino volesse entrare ufficialmente nel business, ci ritroveremo di fronte ad un cambiamento epocale, esattamente come è successo con Microsoft esattamente dieci anni fa, quando la casa di Redmond lanciava la prima Xbox.