Deus Ex Human Revolution, recensione della versione Mac

di Davide Leoni 5

Nome: Deus Ex Human Revolution Ultimate Edition – Produttore: Feral Interactive
Dimensione: 15,47 GB – Prezzo: 39,99 euro
Download Mac App Store: Deus Ex Human Revolution Ultimate Edition

Feral Interactive ci sta abituando bene, negli ultimi mesi il publisher ha portato su Mac titoli di primissimo piano come BioShock 2, Batman Arkham Asylum e Mafia 2, giusto per citarne alcuni. Adesso è la volta di Deus Ex Human Revolution, interessante mix tra sparatutto e gioco di ruolo pubblicato lo scorso mese di agosto su PC e console HD.

La versione Mac denominata “Ultimate Edition” include alcuni contenuti aggiuntivi normalmente venduti a pagamento su console, come il DLC The Missing Link ed alcuni pacchetti con poteri ed armi extra. Dopo qualche giorno di gioco vi proponiamo la recensione completa di Deus Ex Human Revolution, buona lettura.

Grafica e sonoro

La versione Mac di Deus Ex Human Revolution è decisamente buona, le differenze rispetto alle edizioni per PC e console sono praticamente impercettibili, segno di un engine ottimizzato e ben realizzato. Sulla mia configurazione (iMac Late 2010) non ho riscontrato rallentamenti di alcun tipo, il motore non ha mostrato cedimenti di alcun tipo, a parte rari casi di pop-up, con oggetti in lontananza che appaiono all’improvviso. Ma si tratta di un problema davvero minimo, visto che si verifica solamente in alcune missioni e non pregiudica in alcun modo la qualità del gioco.

I grafici di Eidos Montreal (sviluppatori del gioco) hanno svolto un lavoro sublime per quanto riguarda lo stile artistico e l’uso dei colori, lo stile cyberpunk piacerà a tutti gli appassionati del genere, mentre la palette cromatica, come detto, è usata in maniera magistrale, peccato solo per una certa ripetitività dei colori, a conti fatti si vedono solamente il nero, il giallo e l’arancione.

Altrettanto buono l’aspetto sonoro, con musiche elettroniche di stampo futuristiche che, per gusti personali, non mi fanno impazzire, ma come detto, si tratta solamente di preferenze, perchè la qualità è veramente altissima.

Giocabilità e longevità

Deus Ex è uno sparatutto in prima persona con forti componenti RPG, come da tradizione per la saga ideata da Warren Spector. Chiariamo subito che Human Revolution è un prequel dei primi due episodi, in questo caso il gioco ci mette nei pani di Adam Jensen, ex agente della CIA con il compito di sventare l’operato di un gruppo di scienziati alle prese con la distruzione del pianeta Terra. Tra esperimenti biomeccanici e fluidi letali, portare a termine l’avventura non sarà facile, considerando che il “nuovo mondo” è pieno di replicanti, robot e macchine sono infatti i peggiori nemici dell’uomo.

Parlando del gameplay, Deus Ex Human Revolution non è certo un titolo rivoluzionario, non più almeno, visto che la formula “sparatutto/azione + gioco di ruolo” è già stata sfruttata in tantissimi altri titoli, da Fallout 3 a The Witcher 2, giusto per fare degli esempi. In ogni caso l’avventura principale scorre piuttosto bene, il gioco è davvero avvincente e la qualità dei dialoghi e delle cutscene è pazzesca, le sequenze filmate vi immergono nell’atmosfera cyberpunk di Human Revolution, uscirne sarà molto, molto difficile.

Da segnalare la presenza dei DLC aggiuntivi che aggiungono qualche ora di gioco extra, nel complesso la campagna principale vi porterà via 8-10 ore, con i contenuti aggiuntivi si arriva tranquillamente a sfiorare le quindici ore di gioco piene.

Sistema di controllo

Per questo genere di giochi la combinazione mouse e tastiera è decisamente la migliore e Human Revolution non fa eccezione. Non ci sono particolari problemi da segnalare, il pattern dei controlli è esattamente lo stesso usato in tutti gli FPS dell’ultimo decennio.

Giudizio finale

Deus Ex Human Revolution è un grandissimo titolo, un gioco non perfetto, ma curato in ogni minimo dettaglio ed estremamente avvincente, grazie ad una trama articolata e ad un gameplay capace di venire incontro alle esigenze del giocatore. Peccato solamente per il prezzo elevato, 40 euro non sono pochi, è vero che in questa edizione troviamo DLC e contenuti esclusivi, ma un prezzo più basso sicuramente sarebbe stato gradito.

Voto 9