Aggiornamenti app: Final Cut Pro X, iBooks Author 2.0, iBooks 3.0, Motion

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Durante l’evento di ieri Apple ha annunciato un paio di aggiornamenti importanti per iBooks, che passa alla versione 3.0, e iBooks Author, che invece arriva alla 2.0 e introduce interessanti novità per chi produce libri multimediali.
I due software non sono i soli a subire un aggiornamento. Un corposo update è arrivato anche per Final Cut Pro X e per Motion, tool collaterale alla più recente incarnazione del software di editing video Apple.

iBooks 3.0

Di iBooks 3.0 si parla già da qualche giorno, visto che i rumor lo davano come novità possibile dell’evento di ieri. Avevano ragione.
L’ultima versione dell’iBook Reader, da ieri sera disponibile su App Store per tutti i dispositivi iOS, introduce un nuovo formato di lettura con scrolling infinito della pagina (molto utile sicuramente sullo schermo più piccolo dell’iPad mini e dell’iPhone), varie opzioni di condivisione dei contenuti sui social network, ed altre novità ancora.
Ecco un elenco completo:

  • Con iOS 6, visualizza su iCloud tutti i libri che hai acquistato su iBookstore, direttamente sul tuo scaffale.
  • Scorri in verticale con un dito tra i tuoi libri utilizzando il nuovo tema Scorrimento.
  • Ricevi aggiornamenti gratuiti, tra cui nuovi capitoli, correzioni e altri miglioramenti, per i libri che hai acquistato.
  • Cerca la definizione di parole in tedesco, spagnolo, francese, giapponese e cinese semplificato con iOS 6.
  • Condividi riflessioni sul tuo libro preferito con gli amici tramite Facebook, Twitter, Messaggi o Mail.

iBooks Author

Aggiornamento importante anche per un altro tool dell’offerta editoriale multimediale Apple, vale a dire iBooks Author. Il software per la creazione di ebook interattivi introduce varie migliorie, fra le quali anche una nuova modalità di inserimento delle formule matematiche e un nuovo template “portrait-only”, che non ruota quindi in versione “landscape”.
Ecco di seguito tutte le novità di questo iBooks Author 2.0, già disponibile nel Mac App Store.

  •  Creazione di nuovi splendidi libri in modalità unicamente verticale.
  • Possibilità di inserire font personalizzati nei libri per un controllo completo sull’aspetto del testo.
  • Libri ancora più interattivi grazie alle nuove barre laterali di scorrimento e ai widget a comparsa.
  • Supporto per espressioni matematiche sofisticate grazie all’editor di equazioni integrato che utilizza la notazione LaTeX e MathML.
  • Ottimizzazione automatica dei file multimediali per iPad.
  • Supporto migliorato per l’audio integrato, che include la possibilità di riprodurre un file audio toccando un’immagine.
  • Flusso di lavoro di pubblicazione migliorato, che include la creazione automatica di un libro campione e la verifica prima della pubblicazione.
  • Modelli aggiuntivi disegnati da Apple.
  • Numerazione delle versioni dei libri.
  • Miglioramenti per garantire un maggiore rendimento sullo schermo Retina dei nuovi computer MacBook Pro.
  • Miglioramenti alle prestazioni.
  • Usabilità migliorata.

Final Cut Pro X

Ieri è arrivato, inaspettato, anche un corposo aggiornamento per Final Cut Pro X. Durante l’evento Apple non aveva fatto alcuna menzione di questo update, ma evidentemente c’era qualche buona ragione perché rientrasse in questa tornata di upgrade.
Fra le novità più interessanti introdotte da Final Cut 10.0.6 notiamo sicuramente il supporto alle videocamere RED, lo sdoppiamento dei visori per l’editing, la possibilità di inserire marcatori di scena per DVD e Blu-Ray, nuove opzioni sull’audio per le clip multi-cam.
Non è tutto, perché il più recente Final Cut introduce molte altre migliorie. L’elenco completo a seguire:

 

  • Espansione dei file audio multicanale direttamente nella timeline per modifiche di precisione a canali audio singoli.
  • Finestra di importazione unificata per il trasferimento di file multimediali sia dalle videocamere digitali che dalle cartelle di file.
  • Interfaccia di condivisione riprogettata per l’esportazione di progetti e la selezione di intervalli ad una o più destinazioni.
  • Supporto per videocamera RED con modifica REDCODE RAW nativa e transcodifica facoltativa dello sfondo a ProRes di Apple.
  • Supporto per plugin MXF che consente di lavorare in modo fluido con file MXF dall’importazione fino alla distribuzione utilizzando plugin di terze parti.
  • Due visori, su ognuno dei quali viene mostrato il video, che ti consentono di confrontare le inquadrature per abbinare azione e colore.
  • Possibilità di aggiungere dei marcatori di scena nella timeline per l’esportazione a file video, DVD e dischi Blu-ray.
  • La selezione degli intervalli mantiene adesso i punti di inizio e fine nel browser degli eventi e ti consente di creare selezioni di intervalli multipli in un solo clip.
  • La finestra con gli attributi da incollare ti consente di scegliere gli effetti specifici da copiare da un clip all’altro.
  • Connessione dei clip flessibile che ti consente di mantenere i clip collegati al loro posto mentre sposti, muovi o fai scorrere i clip nella Primary Storyline.
  • Aggiunta di un fermo immagine alla timeline con un solo tasto.
  • Applicazione degli effetti ombra grazie agli intuitivi controlli su schermo per regolare posizione, diminuzione dei bordi, angolazione e altro ancora.
  • Nuovi controlli per l’unione di audio da varie angolazioni in un clip multi-camera.
  • Con la creazione di un clip composto nella timeline, i clip vengono adesso salvati nel browser degli eventi per essere riutilizzati in altri progetti.
  • XML 1.2 con importazione ed esportazione dei metadati per integrazione arricchita con app di terze parti.

Motion 5.0.5

Assieme all’aggiornamento di Final Cut Pro X arriva anche quello a Motion, tool per la realizzazione di titoli, transizioni ed effetti, una volta parte del pacchetto “Studio” e ora invece app standalone disponibile sul Mac App Store. In questo caso la liste delle novità è molto più corta, eccole di seguito:

  •  Il nuovo antialiasing aumenta la nitidezza del testo e ne migliora la leggibilità.
  • Apertura di più progetti contemporaneamente per copiare, incollare e passare facilmente da uno all’altro.
  • Caricamento di progetti complessi velocizzato.