Snow Leopard e il sistema di rivelazione dei malware

di Gabriele Contilli 3

TAL Image-1

Intego, nota software house che sviluppa antivirus per Mac (per i maniaci della sicurezza), ha puntato l’attenzione su una caratteristica poco nota di Snow Leopard, l’ultima release di Mac OS X di cui abbiamo ampiamente parlato nel corso del tempo.

Diversamente da come potremmo immaginare, Intego non vuole mettere in cattiva luce Snow Leopard (evidenziando eventuali falle del sistema miracolosamente riparate dai propri software), quanto piuttosto evidenziare una nuova funzionalità del sistema operativo di Cupertino ancora sconosciuta ai più: un sistema antimalware.

Da quello che possiamo apprendere direttamente dal blog della software house (screenshot d’apertura compreso), Snow Leopard disporrà di una funzionalità di rivelazione di malware all’interno di file .dmg scaricati dal web. Per quanto ne possiamo sapere, e stando a quanto riportato dagli utenti della versione beta che hanno testato Snow Leopard, tale funzionalità verificherebbe il contenuto di un file .dmg (al momento del download o quando si andrà a montare l’immagine) alla ricerca di eventuali malware (principalmente l’RSPlug Trojan), e mostrerà all’utente l’allarme in apertura d’articolo, invitandolo a cancellare o ad espellere l’immagine disco.

Nonostante si tratti di una piacevole aggiunta, pur considerando che i malware pericolosi per Mac sono giusto un paio, bisogna sottolineare che, a quanto pare, tale funzionalità avrebbe effetto solo sui file scaricati direttamente da alcune applicazioni (tra cui Mail.app, Entourage, Safari, Firefox e iChat), mentre non entrerebbe neppure in funzione nel caso il file .dmg incriminato provenisse da una periferica esterna (come una chiavetta USB) e venisse copiato sull’hard disk del Mac.

Ovviamente, non appena Snow Leopard sarà disponibile (questo Venerdì), potremmo ottenere ulteriori dettagli in merito; la stessa Intego si è dichiarata curiosa riguardo tale funzionalità e, non appena possibile, pubblicherà un articolo di approfondimento al riguardo.

“We’re naturally curious about this feature, and about how thorough it is. As soon as we can find out more, we’ll post an article here.”

[Via|Tuaw]