E se Apple presentasse semplicemente iOS 4.2?

di Luca Iannario 12

Come sicuramente avrete avuto modo di leggere su qualunque blog del Mac Web, oggi pomeriggio, alle 16 (ora italiana), Apple annuncerà “una speciale notizia su iTunes”.

Forse tanto scalpore per niente? Non possiamo esserne certi, questo è sicuro. Si è parlato di tante possibilità, prima fra tutte l’introduzione di iTunes Live Stream, un servizio inedito che potrebbe permettere di guardare in diretta i canali TV o alcune trasmissioni via iTunes, gli abbonamenti legati al mondo della musica, che permettono un download illimitato di musica e/o app e/o film, etc, o, infine, la tanto attesa versione “Cloud” di iTunes (con annesso Mobile Me in versione gratuita).

Ma, secondo quanto sostiene All Things Digital, nessuna di queste novità sembra essere verosimile soprattutto se si pensa che in questi ultimi giorni non ci sono stati clamorosi rumor su altrettanto importanti accordi siglati con le maggiori case discografiche e/o cinematografiche, necessari per portare avanti accordi di questo genere. “Le fonti dell’industria musicale”, si legge nell’articolo, “con le quali ho parlato fino ad oggi non sono a conoscenza di alcun accordo tra Apple e le grandi etichette musicali. […] Ed questo rende molto strano anche che Apple faccia l’altra best thing: permettere agli utenti l’upload delle proprie playlist iTunes in remoto e permettere loro di accedervi da qualunque posto”.

John Gruber, su Daring Fireball, ritiene che l’ipotesi più probabile sia anche la più semplice: iOS 4.2. Doveva essere rilasciato lo scorso venerdì (non era ufficiale, tuttavia); che Apple abbia in mente una presentazione con tanto di demo worldwide per mostrarne le nuove funzionalità? Del resto l’azienda di Cupertino desidera fortemente che tutti aggiornino il sistema operativo mobile all’ultima versione disponibile e quindi potrebbe “pubblicizzarlo” con un evento mondiale.

Ma è così importante, come sottolinea Gruber, da rendere la giornata diversa dalle altre e fare in modo di “non dimenticarla mai?”.

[via]