Oggi Apple presenterà un Tablet?

di Gabriele Contilli 14

Seth Weintraub, di ComputerWorld, è convinto che oggi, in occasione dell’evento dedicato all’iPhone OS 3.0, Apple presenterà anche un Tablet, dotato di multi-touch e schermo di 10 pollici circa.

Più che di un rumor classico, è bene precisarlo, si tratta esclusivamente di una conclusione logica cui è arrivato Weintraub seguendo gli indizi dell’ultimo periodo; partendo dalle dichiarazioni di Cupertino alla fine dello scorso anno, Weintraub è convinto che Apple ci stia nascondendo un nuovo prodotto: un Tablet, per l’appunto. Ma la sua ipotesi è verosimile?

Weintraub parte da quanto è stato dichiarato dall’azienda capitanata da Jobs, alla fine dell’anno precedente:

[…] The software developed by the networking team runs on a broad spectrum of platforms, including Macs and Windows, and from servers down to a growing number of embedded devices including iPhone. (Via)

In sostanza, Apple avrebbe dichiarato di aver bisogno di nuovi programmatori per un team che si sarebbe occupato di realizzare applicazioni per un ampio spettro di piattaforme, tra cui Mac e Windows, ma anche un crescente numero di nuovi device (con l’inclusione di iPhone). Questa dichiarazione ha sempre suscitato parecchio interesse in tutti noi, e Weintraub non fa eccezione. Secondo il giornalista, uno dei nuovi device potrebbe essere proprio un Tablet, con schermo multi-touch di dimensioni non superiori ai 10 pollici.

A suffragare tale ipotesi, c’è anche il rumor di qualche giorno fa relativo alla produzione di schermi di dimensioni analoghe a quelle fin qui ipotizzate; il che vorrebbe dire che Apple è davvero al lavoro su un prodotto nuovo, che si pone a metà strada tra un iPhone e il mercato dei netbook (verso cui Apple non sembra nutrire grande interesse).

In effetti, Weintraub, sottolinea che questo ipotetico Tablet non servirebbe ad Apple per fare concorrenza al settore dei netbook, quanto piuttosto a sfruttare una tecnologia (il multi-touch) su più device possibili, evitando di fossilizzarsi su diverse versioni di un unico device (in sostanza Weintraub non crede che Apple rilascerà troppe versioni di iPhone, cercando piuttosto di creare nuovi dispositivi che possano sfruttare il multi-touch).

L’idea del tablet si sposa bene anche con i rumors relativi ad un ipotetico Premium App Store (una sezione dell’App Store con applicazioni selezionate, probabilmente con un prezzo minimo di acquisto di 20$); un’applicazione per iPhone che costi 20$ è di certo poco probabile. Al contrario, se il nuovo tablet di Apple potesse vantare una risoluzione 3D migliore di iPhone, avrebbe più senso vendere giochi o applicazioni più costose rispetto a quelle destinate al melafonino.

Secondo Weintraub, inoltre, il tablet dovrebbe essere messo in commercio per la prossima estate e l’evento di oggi darebbe il tempo sufficiente agli sviluppatori per iniziare a creare un numero soddisfacente di applicazioni per il nuovo device (così da formare un nuovo App Store anche per il Tablet).

Ovviamente si tratta esclusivamente di supposizioni, ma forse sono meno campate in aria di altre; voi cosa ne pensate?

[Via|ComputerWorld]