Nuovo Mac mini in arrivo al MacWorld 2009?

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Non è un mistero che noi di TAL parteggiamo calorosamente per il Mac mini. Il piccoletto ci piace ancora e speriamo sinceramente che Apple non abbia in mente di tagliare dalla propria linea di computer il suo Mac più economico. I rumors più recenti sono decisamente contrastanti: prima salta fuori la storia di un possibile rinnovo in tempo per l’estate di San Martino (la nebbia agli irti colli, piovigginando sale, e sotto il maestrale, urla e biancheggia il Mac) da stappare insieme al Novello, poi la smentita secca e ufficiale arriva direttamente da Apple: “la nostra linea di prodotti per le festività è già completa”, ha detto a Macworld il portavoce Bill Evans. Ora si apre un nuovo spiraglio e possiamo di nuovo sperare che Apple abbia in mente qualcosa per il mini. Ci sarà comunque da aspettare il MacWorld 2009.

A riaccendere le speranze ci pensa un lettore di AppleInsider che senza farsi troppe remore ha mandato una mail infuocata a Bob Mansfield, ingegnere capo della divisione Mac, chiedendo spiegazioni circa il possibile abbandono del prodotto da parte di Apple. La risposta non è arrivata da Mansfield ma da un altro dirigente del gruppo che avrebbe rassicurato l’utente, invitandolo a portare pazienza. Apple, ha detto il dipendente Apple al  giustiziere solitario, ha bene presente il valore di mercato di un prodotto come il Mac mini.

L’effettivo successo del Mac mini nel corso degli ultimi anni è una questione assai dibattuta, soprattutto a causa della mancanza di numeri certi circa gli incassi generati unicamente da questo modello di Mac. C’è chi sostiene che il piccoletto non abbia venduto abbastanza e che si sia rivelato un flop secondo solamente all’insuccesso di Apple TV. Altri sostengono in maniera plausibile che in realtà il Mac mini è un Mac invisibile, che spesso viene riposto al sicuro nei cassetti o sotto le scrivanie, e più in generale opera silenzioso, nascosto alla vista. Solo un problema di percezione, insomma. Voi cosa ne pensate?

L’unica certezza che abbiamo è che prima di Natale non vedremo arrivare nulla di nuovo. Del resto Apple dovrà pur vendere una vagonata di MacBook.