Macbook rinnovati all’orizzonte.

di Michele Baratelli 15

Che Apple rinnovi la gamma dei Macbook è fuori discussione: il look “plasticoso” durerà ancora per poco. Tutto ciò lo dimostra l’attenzione dell’azienda di Cupertino a ridurre i materiali difficilmente riciclabili e potenzialmente inquinanti; è noto il connubio tra Apple e ambiente. Il problema che ci si pone è soltanto di tipo temporale, e cioè, quando arriveranno sul mercato Macbook con la scocca in alluminio?


Avevamo già parlato del rinnovo della gamma Macbook quasi un mese fa e sapete che, se ritorniamo su un rumor, c’è un motivo fondato. Anche questa volta le immagini che proponiamo sono puri esercizi di stile e non hanno la pretesa di essere anteprime del futuro modello. Di rinnovo della gamma Macbook si parla da tanto tempo e le immagini che proponiamo vogliono solo stimolare la vostra immaginazione, dato che, se un nuovo Macbook esiste, di sicuro lo hanno già visto in pochissimi.


Ma andiamo ai fatti.


La nuova gamma dei Macbook vedrà la luce e conoscerà l’approvazione del pubblico entro la fine di Settembre. Tutto questo lo si evince da dichiarazioni di giornali taiwanesi che riportano che le due principali aziende produttrici di display del paese hanno ricevuto grossi ordini da Apple per la produzione di un nuovo tipo di schermo.


Tutto questo inoltre è riportato anche dal “Commercial Times” che sostiene che siano le aziende “AU Optronics Corp” e “Chi Mei Optoelectronics Corp” ad essersi aggiudicate tali ordini da Cupertino. Per giustificare queste rivelazioni, il giornale cita fonti interne alle aziende stesse. Gli schermi dovranno essere pronti a breve perché, sempre secondo il giornale, il lancio dei nuovi Macbook avverrà in quello che viene definito “Third Quarter” e cioè, mal che vada, entro Settembre.


Il numero degli ordini si attesta sui tre milioni di schermi che le due aziende si divideranno: in questo modo i display saranno pronti in tempi brevi. L’ammontare economico dell’ordine è interessante e si aggira intorno ai 13,5 bilioni di Dollari: una cifra che a noi comuni mortali sembra qualcosa di fantascientifico.


Cercando dunque di interpretare questi dati, che pure sono rumors, si possono ricavare due interessanti ipotesi. La prima è che un rinnovo totale degli schermi è indice di un rinnovo sostanziale anche della struttura degli stessi Macbook: da questa ipotesi nasce dunque l’idea che l’unico computer ancora costruito con la scocca in policarbonato (sempre di plastica trattasi) posso migrare verso una scocca (più nobile?) in alluminio.


La seconda ipotesi è che per settembre Intel avrà già presentato la nuova tecnologia Montevina che per allora punterà già ad essere lo standard. Ricordiamo che la tecnologia Montevina porterà con sé tutta una nuova serie di migliorie a cominciare da una rivista gestione dell’accelerazione 3D e nuove potenzialità per il Wireless; inoltre avrà pieno supporto per i processori Penryn con bus fino a 1066 Mhz e velocità di clock fino a 3,06 GHz.


Come avrete capito, stiamo parlando ancora di un rumor che piano piano sta diventando sempre più reale. Il problema non è come saranno costruiti i nuovi Macbook (è evidente che avranno la scocca in alluminio) ma piuttosto quando usciranno sul mercato. Secondo queste previsioni dovrebbero quindi essere disponibili per Settembre: andandoci proprio con i piedi di piombo potremmo sostenere che a Natale ci faremo dei bei regali in alluminio


[via]


Thanks to images owners