iSlate pronto al lancio per aprile?

di Luca Iannario 3

0108apple-itablet-patent

Si susseguono abbondanti rumors sull’atteso tablet prodotto da Apple. In accordo con quanto riportato da Reuters, i produttori avrebbero già iniziato a spedire i pannelli touchscreen, mentre i case d’alluminio saranno inviati a partire dal prossimo mese.

Delle fonti avrebbero affermato che “La produzione dei case inizierà a febbraio, così che tutto farebbe pensare ad un lancio per il secondo trimestre. Non sarà necessario molto tempo per assemblare i componenti, ma una data di spedizione per il secondo trimestre è ciò che stiamo cercando adesso.”

Questi elementi farebbero pensare alla commercializzazione del futuro gioiello di Cupertino a partire dal secondo trimestre del 2010, ovvero dal prossimo aprile, proprio come si vocifera da qualche giorno. Secondo altre voci di corridoio, inoltre, abbiamo appreso che il tablet (forse chiamato iSlate) potrebbe essere presentato durante un evento Apple che sarebbe stato fissato per il 27 gennaio.

Ad occuparsi della produzione e della fornitura di case e display touchscreen sono tre aziende situate in Taiwan: AVY Precision Technology, TPK Solutions e Wintek Corp; la prima si occuperà dei case mentre le ultime due dei pannelli video. TPK, grazie alla società satellite tedesca Balda, è stato il fornitore iniziale per i display touchscreen di iPhone; al momento non è facile capire se Apple è intenzionata a rivolgersi a Balda o se stringerà accordi direttamente con TPK.

E’ chiaro che non sarà semplice ottenere elementi particolarmente dettagliati sul nuovo prodotto creato a Cupertino, a causa delle ferree politiche che Apple adotta con i propri dipendenti per quanto riguarda le informazioni sensibili al lancio di nuovi prodotti. Sappiamo anche, però, che i suoi dirigenti in accordo con le maggiori testate giornalistiche statunitensi programmano la divulgazione di informazioni vaghe, ma che aiutano a far parlare dei propri prodotti.

Certo, dal momento che inizieranno ingenti spedizioni di componenti sarà sempre più difficile per Apple continuare a nascondere i dettagli.

[via]