Fifa 13, la recensione di TAL

di Lucio Botteri 2

Eccoci arrivati, dopo una settimana densa di prove su vari dispositivi (iPhone 4S, iPad 2 e 3, iPhone 5) alla recensione completa dell’ultimo Fifa per iOS. Fifa 13 è e sarà un punto di riferimento per tutti gli amanti del calcio muniti di iDevice, grazie alle tante novità che lo rendono – ancora una volta – imperdibile.

Grafica e sonoro

Fifa 12 era già un gioco di tutto rispetto, soprattutto dal punto di vista grafico, è stato probabilmente il primo gioco di simulazione calcistica per iOS degno di questo nome. Ma la nuova versione non è semplicemente un miglioramento. È proprio un bel salto avanti. Fifa 13 sfrutta le caratteristiche hardware di iPhone 5 ed iPad 3, e su questi dispositivi la differenza si sente e si vede. La definizione dei dettagli è nettamente migliorata, e i top player, o meglio i calciatori più famosi, sono davvero identici ai loro alter ego.

Per quanto riguarda il sonoro, nulla da dire sulle musiche, che come al solito sono state finemente selezionate. Gli effetti sonori di gioco sono molto simili a quelli di Fifa 12, forse proprio uguali, e la nota dolente riguarda la telecronaca: ancora niente lingua italiana, purtroppo. Non solo, ma non è stata neanche rinnovata quella in inglese. Sentire per due anni sempre gli stessi commenti può diventare una tortura, quindi il mio consiglio è di disattivare la telecronaca e amen.

Sistema di controllo

Schermata tutorial Mosse abilità

Il sistema di controllo durante le partite è molto migliorato, ora avremo a disposizione un nuovo tasto esclusivo per le finte e i giochi di abilità, molto utili per saltare l’uomo e rompere gli schemi difensivi avversari. Dopo aver premuto tale tasto si aprirà una mini griglia di 9 elementi, nella quale potremo scegliere il numero circense che fa al caso nostro. Non è l’unico miglioramento, ci sono molte novità che, come nella versione precedente, vengono illustrate nelle schermate di caricamento. Una su tutte, si può scorrere con due dita verso la porta avversaria per far assumere alla propria squadra un atteggiamento più offensivo, o verso la propria porta per un atteggiamento più difensivo. È anche possibile giocare su iPad manovrando da uno o più iPhone (o iPod touch, naturalmente), ma a mio avviso è una soluzione leggermente più scomoda, comunque inevitabile se si vuole giocare in due in locale.

Continua a leggere…

1 2 3Prossimo