Spotify: riproduzione gratuita anche su iPhone e iPad

di Lorenzo Paletti Commenta

spotify-130702

Il servizio di streaming musicale Spotify ha annunciato nelle scorse ore che permetterà agli utenti di iPhone e iPad di accedere alla sua libreria musicale senza dover pagare un abbonamento. Questo significa che da oggi potrete utilizzare Spotify ovunque siate senza sborsare un euro. Ovviamente non tutte le funzioni dell’applicazione saranno accessibili.

Gli utenti che vorranno usare l’app per iOS senza iscriversi a Spotify Premium, potranno utilizzare la funzione Shuffle Play per i loro artisti preferiti. Questa consente di avviare una riproduzione casuale dei brani di un artista, e non permette di scegliere quale singola canzone ascoltare.

Quando un artista viene selezionato, è avviata la riproduzione causale di uno qualsiasi dei suoi brani. Si tratta di un approccio diverso rispetto a quello di iTunes Radio e Pandora, che funzionano permettendo all’utente di selezionare un artista e facendogli quindi ascoltare una radio con brani che potrebbero piacergli in base alla sua selezione iniziale.

Spotify permetterà anche di accedere alle playlist generate dai propri amici, e nuove playlist possono essere scoperte all’interno dell’applicazione. In precedenza chiunque volesse usare Spotify su iPhone o iPad era costretto a pagare una tariffa mensile. Viceversa l’applicazione era praticamente inutilizzabile. Ora, anche se con funzionalità limitate e ovviamente con le solite interruzioni pubblicitarie, Spotify sbarca anche sui dispositivi mobili.

Spotify ha cominciato a mostrare interesse verso lo streaming gratuito sulle piattaforme mobili lo scorso febbraio, quando stava trattando con le etichette discografiche per trovare un accordo. La scelta deve essere sembrata obbligata, considerato che i grandi concorrenti di Spotify offrono un servizio gratuito sui dispositivi mobili.

iTunes Radio, ad esempio, permette a chiunque abbia iTunes, un iPhone o un iPad di ascoltare gratuitamente stazioni musicali generate sulla base dei gusti personali. iTunes Radio, attualmente disponibile solo negli Stati Uniti, presenta interruzioni pubblicitarie che possono essere rimosse pagando la tariffa annuale di iTunes Match.

[via]