Dietro-front! Psystar non chiude

di Andrea "C. Miller" Nepori 2

pystarnotover

Venerdì sera (ora italiana) il Dow Jones Newswire, autorevole agenzia d’informazione finanziaria, ha diffuso la notizia dell’imminente chiusura di Psystar. Ben Charny, l’autore del dispaccio, citava Eugene Action, uno dei legali californiani dell’azienda, secondo il quale i fratelli Pedraza avevano già iniziato le pratiche di chiusura dell’attività e licenziato gli otto dipendenti. A quanto pare non è così.

K.A.D. Camara dello studio legale Camara & Sibley, che rappresenta Psystar nel processo ancora in corso in Florida, in uno scambio di email con ComputerWorld sostiene che l’avvocato Action è stato citato in maniera erronea: Psystar non sta chiudendo e ha ancora molte carte da giocare in tribunale (siamo curiosissimi di scoprire quali); l’azienda continuerà inoltre a vendere PC con altri sistemi operativi e il software Rebel EFI, che permette agli utenti di installare, per conto proprio, Mac OS X su comuni PC.

Il fatto che al momento della pubblicazione della notizia da parte del Dow Jones Newswire il sito di Psystar non fosse raggiungibile (è rimasto offline per un paio di giorni) non ha di certo aiutato a fare chiarezza sulle informazioni che arrivavano dalla Florida.

Psystar.com adesso è di nuovo online. Sono spariti i riferimenti alla produzione di OpenPC e rimane disponibile solamente un prodotto, ovvero il software Rebel EFI, indicato però come “out of stock” e dunque non ordinabile. Sebbene il programma non sia incluso nell’ingiunzione permanente ordinata dal tribunale della California del Nord, il giudice Alsup ha dichiarato esplicitamente che il diritto di Psystar a venderlo è “molto debole” e potrebbe non reggere se contestato propriamente in tribunale.

Sempre nell’ingiunzione in ogni caso si fa divieto di  “indurre, aiutare, assistere, favorire o incoraggiare qualunque altro soggetto o entità a violare il copyright di Mac OS X”. Il buon senso suggerisce dunque che anche Rebel EFI sia da considerarsi invendibile, ma dato che è di Psystar che stiamo parlando non ci stupiamo di scoprire che allo stato attuale i Pedraza e i loro legali la pensano diversamente.

Camara ha dichiarato inoltre che l’altro caso aperto in Florida, dove Psystar ha denunciato Apple per presunta violazione delle leggi antitrust in relazione alla commercializzazione di Snow Leopard, andrà avanti indipendentemente dalla decisione del giudice Alsup in California.