Come usare un password manager sul tuo iPhone o iPad

di Giovanni Tripodi Commenta

Tutto quello che dobbiamo sapere su un argomento come password manager

Alzi la mano a chi non è mai capitato di non ricordare più le credenziali di accesso di un’applicazione piuttosto che di un servizio online. La disperata ricerca della password dura, spesso e volentieri, un’eternità ed è questo il motivo per cui, come in tante altre cose, sarebbe meglio effettuare adeguata opera di prevenzione ed evitare di dover perdere ore e ore in seguito nel recuperare la password.

password manager
password manager

Se avete un dispositivo Apple, iPhone o iPad che sia, c’è sottolineare come ci sia il Portachiavi iCloud che, da questo punto di vista, può tornare decisamente utile: si tratta, in pratica, dello strumento che è integrato di default nel sistema operativo per poter gestire in maniera corretta le password riferite all’accesso a varie tipologie di servizi.

Ci sono ben pochi prodotti che sono in grado di assicurare un livello di efficienza uguale o superiore rispetto al Portachiavi iCloud. Scaricare un password generare che fa esattamente ciò che viene già garantito da parte dello strumento integrato in maniera nativa nei sistemi Apple, ha ben poco senso. Ecco spiegato il motivo per cui sarebbe meglio volgere lo sguardo verso quei password manager per iOS che sono in grado di garantire una serie di funzionalità e capacità migliori in confronto al Portachiavi Apple sotto un gran numero di aspetti.

Come scegliere un password manager efficiente e sicuro

In primo luogo, si deve trattare di password manager in grado di mettere a disposizione una crittografia end-to-end, ma non solo. Ci sono anche altri aspetti che devono necessariamente essere presi in considerazione, tra cui il fatto di essere un ottimo generatore di password, garantire l’autenticazione a due fattori, meglio conosciuta con l’acronimo di 2FA, il controllo del livello di sicurezza delle varie password, ma anche la compatibilità con l’Apple Watch e tante altre funzionalità di sicurezza che si possono definire come aggiuntive.

Le migliori app presenti online, in tal senso, devono essere in grado di garantire alti livelli di efficacia nell’effettuare la sincronizzazione delle password tra i diversi device, ma anche tra differenti browser, così come tra vari sistemi operativi. In questo modo, gli utenti hanno la possibilità di effettuare la condivisione, in modo sicuro e affidabile, di varie credenziali di accesso, ma anche di tanti altri dati e informazioni sensibili, come ad esempio i segnalibri.

Le varie funzioni da sfruttare

Queste applicazioni sono in grado di garantire l’archiviazione in maniera non solo sicura, ma anche crittografata delle credenziali di accesso, quindi sia username che password, in relazione a un gran numero di servizi web, ma non solo. Il tutto, in poche parole, viene memorizzato all’interno di quella che si potrebbe tranquillamente definire cassaforte virtuale, rimettendola poi a disposizione dell’utente in caso di necessità.

Il vantaggio è quello, d’ora in avanti, di avere una sola password da ricordare, che tra l’altro è quella con cui si può eseguire l’accesso al gestore vero e proprio. Per ogni voce, inoltre, gli utenti hanno un vantaggio di non poco conto, che è quello di poter memorizzare una mole di dati molto importante. Non solo username, quindi, ma anche tante password, così come numeri di telefono, senza dimenticare date di scadenza e così via. Un password manager è in grado di offrire un gran numero di modelli, tra cui poi selezionare quello più adatto alle proprie esigenze.

I vari dati che vengono memorizzati, quindi, sono oggetto di apposito processo di crittografia tramite sistema di cifratura AES 256 bit (AES). Si tratta, per chi non lo sapesse, di una vera e propria tecnica crittografica, che viene sfruttata da parte del Governo a stelle e strisce americane e che pure la medesima NASA ha considerato adeguata per la protezione di un gran numero di progetti e documenti.

Tra le altre caratteristiche dei password manager troviamo il fatto di riuscire a creare in maniera automatica password che sono, al contempo, decisamente sicure, ma anche altrettanto complesse. Non solo, dal momento che questi password manager possono contare su un sistema smart che provvede al riempimento in via del tutto automatica dei moduli che si trovano all’interno dei siti web. Di conseguenza, non serve fare alcun copia e incolla delle varie password.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>