Altra acquisizione “tecnica” per Apple

di Lorenzo Paletti Commenta

Apple ha acquisito Acunu, azienda specializzata in analisi dati su database. L'acqusizione, avvenuta nel 2013, è stata resa nota solo ora da Bloomberg.

acunu

A solo 24 ore dall’acquisizione di FoundationDB, Bloomberg rivela che Apple ha acquistato anche una seconda azienda, con sede in Inghilterra, specializzata in analisi di dati. L’azienda si chiama Acunu, e nonostante la news venga pubblicata solo ora, pare che l’acquisizione sia avvenuta alla fine del 2013.

Acunu è specializzata nella analisi dati su database, e la sua tecnologia può essere utilizzata in diversi ambiti con lo scopo di ottimizzare software e servizi. Bloomberg spiega che i tool dell’azienda funzionano bene con i database gratuiti Cassandra, che Apple fa girare su diverse migliaia di computer.

È possibile che l’acquisizione di Acunu venga utilizzata con iCloud o con gli altri servizi di rete che Apple fornisce, come iTunes Store oppure iTunes Radio. È anche possibile che Acunu svolga un ruolo fondamentale nella creazione della nuova piattaforma di streaming musicale prodotta sulle fondamenta del software di Beats e che pare sarà presentata nel corso della WWDC del prossimo giugno.

Apple potrebbe sfruttare il software di Acunu anche per i nuovi servizi che intende fornire con la nuova generazione di Apple TV, che dovrebbe fare il suo debutto sempre dal palco della Worldwide Developer Conference della prossima estate.

Tim Moreton, Chief Technology Officer di Acunu, ha cominciato a lavorare ad Apple nella sezione iCloud nel dicembre del 2013, mentre altri dipendenti dell’azienda risultano essere passati tra le fila di Cupertino nelle prime settimane del 2014.

Difficilmente Apple annuncia in pompa magna l’acquisizione di una azienda, e quando lo fa si tratta in genere di nomi di un certo calibro, come Beats Music. Apple acquista ogni anno circa una decina di aziende minori, e Acunu ricade proprio in questa categoria. Ecco per quale motivo l’acquisizione è rimasta un segreto fino ad oggi.

[via]