Aggiornamento 10.5.4: i bug risolti, i bug introdotti.

di Emanuele L. Cavassa 16

Come abbiamo visto lunedì notte è stato rilasciato l’aggiornamento di Leopard a 10.5.4. Questo aggiornamento arriva a un mese di distanza da 10.5.3, portando in dote una serie di bug fix e di miglioramenti della stabilità.
In teoria questo update dovrebbe dotare Leopard del necessario supporto al Mobile Me di prossimo debutto, ma il servizio ancora non è attivo e ufficialmente si fa sempre riferimento al morente .Mac.


Vediamo le aree d’interesse dell’update:


Generale:


-Inclusione degli ultimi Security Update.
-Risoluzione di un errore salvando su un server remoto i file di Adobe CS 3.
-Aggiunta di nuovi formati Raw tra quelli supportati.
-Risoluzione di un errore con applicazioni che sfruttano X11.
-Aumentata la stabilità del client VPN L2TP.


Airport:


-Risolti i problemi di stabilità con le reti a 5Ghz.
-Risolti i problemi che potevano portare al degrado di performance con Logic e MainStage.


iCal:


-Migliorata stabilità per le richieste di eventi, le notifiche di cancellazione, di delegazione e la sincronia con iPhone.
-Risolto un problema che consentiva di cancellare un evento senza che fosse notificato al creatore.
-Risolto un problema di interfaccia che impediva ai calendari delegati di essere visualizzati come finestra separata.
-Risolto un difetto di copia incolla degli invitati tra un evento ed un altro.
-Risolto un problema per cui iCal poteva non cancellare eventi dopo uno specifico intervallo, anche se era configurato nelle preferenze dell’applicazione.
-Risolto un problema in cui i To-do non potevano essere impostati come privati.


Safari:


-Risolto un possibile problema di performance caricando pagine web sicure.
-Risolti i problemi che potevano essere incontrati accedendo a pagine web sicure con i certificati su smart card.


Spaces ed Exposè:


-Risolto un problema per cui il passaggio da uno spazio con una finestra del Finder aperta manteneva il Finder come applicazione attiva invece che l’applicazione residente nello spazio di destinazione.
-Risolto il problema per cui il trascinamento di un’applicazione dalla lista degli assegnamenti nelle Preferenze di Sistema non assegnava l’applicazione allo spazio desiderato.
-Risolto un problema di Exposè per cui solo un sottoinsieme di finestre era mostrato.


Molto importante è la risoluzione del bug legato alla corruzione di file salvandoli da un’applicazione della CS3 su un server in rete.
Questo bug infatti stava creando non pochi problemi agli studi di grafica ed alle aziende che vendono soluzioni hardware per Mac e fanno assistenza. L’unico workaround funzionante pareva essere il downgrade a 10.5.2, ma ora è arrivato un fix da parte di Apple stessa.


Come potete notare, bug CS3 a parte, le aree non sono molte e neppure troppo importanti.
Molti altri sono i bug rimasti (stampanti che si mettono in pausa cercando di stampare da Leopard, Airport che funzionano solo installando manualmente la kext di 10.5.1 ad ogni update del sistema, Note in Mail che scompaiono appena vengono salvate, ecc) che non sembrano essere stati minimamente considerati dagli ingegneri di Cupertino.


Perché allora lavorare alacremente su pochi punti e rilasciare un nuovo upgrade poco corposo ad appena un mese di distanza, senza colmare tanti altri bug di cui da molto tempo in molti si lamentano?


La fretta di aggiungere il supporto a Mobile Me? Potrebbe essere, dato che nelle caratteristiche del servizio è richiesto 10.5.4. Però per ora, giustamente dato che non è ancora ufficialmente in produzione, tutti i riferimenti sono sempre a .Mac.
Considerando che pare poco credibile la scelta di un “timer” che ad una certa data trasformi tutti i .Mac in Mobile Me in tutte le preferenze, i programmi di Leopard e la suite iLife (pensate se il servizio dovesse partire prima o dopo la data presunta!), è probabile che al momento dell’attivazione di Mobile Me si debba scaricare ed installare nuovamente qualcosa che ne attivi le funzionalità sul Mac e la corrispondenza servizio/nome.


Intanto, ad alcuni il nuovo update ha già portato nuovi grattacapi: si legge su Usenet di utenti che lamentano problemi con Adium ed il protocollo ICQ.
Mentre al sottoscritto, da dopo l’update, iTunes continua a visualizzare questo errore sincronizzando l’iPhone:



Voi come vi trovate con 10.5.4? L’update ha risolto bug che interessavano le vostre macchine, o vi trovate ora con comportamenti inediti?
Spazio ai vostri commenti!