Dove acquistare Apple AirPods oggi 11 ottobre al miglior prezzo online

di Gio Tuzzi Commenta

Continua l’oscillazione di prezzo online per gli Apple AirPods, ecco a tal proposito qual è il prezzo migliore presente in rete

Apple AirPods
Apple AirPods

E’ da mesi che monitoriamo il prezzo degli Apple AirPods online, prendendo principalmente in esame il sito di Amazon che tendenzialmente risulta essere il più affidabile quando bisogna fare acquisti di stampo Apple, come emerge anche dalla buonissima offerta dell’11 ottobre. Nelle ultime settimane è stato notato un aumento non indifferente di costo e non è chiaro al momento perché sia accaduto.

Infatti al momento Amazon propone questi Apple AirPods ad un prezzo di 142 euro con spese di spedizione gratuite, cifra che non era raggiunta da tantissimi mesi, tant’è che il prezzo oscillava dai 130 ai 140 euro. Parliamo di quasi 15 euro in più rispetto a qualche mese fa, ma è anche importante dire come si tratti attualmente del prezzo più basso proposto dal mondo online.

Insomma sicuramente risulta essere un vantaggio poter acquistare gli Apple AirPods su Amazon piuttosto che affidarsi ai classici rivenditori fisici, ma perché il costo è aumentato in questo modo nel giro di qualche settimana? Al momento non c’è una spiegazione valida, ma ricordiamo come il prezzo da listino degli Apple AirPods sia di 179 euro, quindi alla fine acquistandoli su Amazon il risparmio è comunque garantito. Probabilmente si è arrivati a deprezzare questo prodotto perché si pensava che Apple potesse immettere sul mercato una nuova variante, ma poi non è stato così. Inoltre siamo soliti assistere ad offerte a lungo termine presenti su Amazon, anche se il prezzo tende a variare semplicemente da un’ora all’altra, ma sempre di pochi euro.

Ora invece per acquistare questi Apple AirPods bisogna spendere 142 euro, a questo punto si consiglia di sfruttare il momento ed evitare che il costo possa aumentare ulteriormente nelle prossime ore. Non abbiamo mai assistito ad una variazione di prezzo così imponente di un dispositivo tecnologico, soprattutto nel giro di pochissimi giorni, probabilmente Apple ha deciso di puntare ancora per qualche anno su tale accessorio ed ha pensato bene di non deprezzarlo ulteriormente.