PS Vita TV: Sony prende di mira OUYA (e Apple TV)

di Lorenzo Paletti 5

Sony ha appena sorpassato Apple. Solo qualche ora fa il colosso Giapponese ha infatti lanciato PS Vita TV, una piccola console casalinga che Apple avrebbe potuto creare da anni utilizzando la seconda e la terza generazione di Apple TV.

PS Vita TV è un piccolo set-top box che contiene l’hardware di una PS Vita, l’ultima console portatile di Sony. Il dispositivo permette di giocare sul televisore di casa a titoli PS1 e PSP (scaricati dallo store digitale di Sony) e PS Vita. PS Vita TV funge anche da media center, e se avete una PS4 collegata ad un televisore occupato, PS Vita TV consente anche di giocare su un altro schermo in tempo reale, generando una sorta di stream AirPlay da PS4 a PS Vita TV.

PS Vita TV arriverà in Giappone questo autunno e sarà venduta a circa 100 dollari, mentre una versione con scheda da 8GB e Dual Shock 3 sarà disponibile per circa 150 dollari. In questo modo Sony non solo rafforza la sua posizione sul mercato Giapponese in attesa del lancio ufficiale di PS4 (che arriverà in oriente solo a febbraio 2014) ma si dimostra pronta a concorrere con OUYA e qualsiasi altra console basata su Android sia presente sul mercato. Sony fornisce così un ricchissimo catalogo di titoli PlayStation su un hardware che è bello da vedere, compatibile con la piattaforma PlayStation (a partire dai controller) e dal prezzo abbordabile.

PS Vita TV sembra quasi più interessante di PS4, e lo sforzo necessario a crearla, da parte di Sony, deve essere stato minimo. Proprio per questo risulta difficile capire per quale ragione Apple non abbia fatto la stessa cosa uno o due anni fa, quando ne aveva già l’opportunità. Apple TV, che ha venduto centinaia di migliaia di unità, sarebbe potuta diventare la PS Vita TV di Apple già da diversi mesi. Semplicemente aprendo Apple TV agli sviluppatori di terze parti, Cupertino avrebbe potuto trasformare il suo set-top box in una console e una miniera d’oro (per gli sviluppatori, per l’hardware venduto e per la fetta del 30% sul software distribuito tramite App Store). Utilizzando iPhone/iPod touch/iPad come controller, Apple TV sarebbe diventata la piccola console casalinga abbordabile che è ora PS Vita TV, e tramite il supporto al Bluetooth sarebbe anche stato possibile creare (per Apple o terze parti) un controller apposito.

Perché Apple si ostini a blindare Apple TV, rimane un mistero. Nel frattempo arrivano indiscrezioni secondo cui domani, durante l’evento di presentazione di iPhone 5S e iPhone 5C, un aggiornamento software dovrebbe introdurre nuove funzioni per Apple TV. Noi continuiamo a sperare che Apple si decida ad aprire il suo set-top box, ma sembra improbabile che questo succeda domani.

[via]