iPhone UMTS in Italia con TIM: ci siamo quasi?

di Andrea "C. Miller" Nepori 24

iphone

Secondo quanto riportato da fonti del settore, l’accordo fra TIM e Apple per la distribuzione di iPhone in Italia è cosa fatta. L’annuncio ufficiale è atteso per Febbraio, in occasione del MobileWorld Congress di Barcellona, al via dall’11 del prossimo mese. Il melafonino verrà venduto in una nuova versione dotata di tecnologia UMTS e farà il proprio ingresso in contemporanea sul mercato spagnolo con il carrier Telefonica (partner iberica di TIM). Già da tempo si ipotizzava di un possibile accordo fra Apple e l’operatore italiano poichè un file di configurazione del firmware 1.1.2 faceva esplicito riferimento a TIM e sembra che già adesso collegandosi al sito di TIM con un iPhone il telefono venga riconosciuto come modello appartenente alla gamma dei cellulari TIM.

La notizia riempie tutti i fan di Apple e di iPhone di gioia, ma dovremmo aspettare comunque l’annuncio ufficiale per stappare lo champagne. La mia ipotesi è che non vedremo il melafonino prima di primavera/inizio estate, anche perchè non credo che Apple lancerebbe in sordina il nuovo iPhone 3G, ghiotta novità che farebbe drizzare le orecchie a tutti i cronisti tecnologici internazionali che per adesso sembrano invece ignorare la questione. La notizia che si è diffusa in questi giorni di un’apertura di AT&T al mercato aziendale mi fa anche ipotizzare però che un nuovo modello UMTS del telefonino di Apple potrebbe essere più vicino di quanto si pensi.

Una nuova versione del telefonino sarebbe anche una buona notizia per tutti i possessori di iPhone che in questi giorni stanno tentando di attuare in tutti i modi lo sblocco del firmware 1.1.3 , che rispetto al precedente firmware 1.1.2 si sta rivelando particolarmente resistente ai molti tentativi di hacking. Vi abbiamo parlato dello sblocco del firmware 1.1.3 di iPhone proprio pochi giorni fa: il consiglio per adesso è quello di attendere ad aggiornare al nuovo firmware in quanto poi, con questa nuova versione del software sarà necessaria una procedura relativamente complicata per downgradare l’iPhone al firmware 1.1.2.
Un altro consiglio? Anche se non vedete l’ora di avere il SuperFonino fra le mani, cercate di aspettare ancora un mesetto ad acquistare la versione attuale dall’estero, in attesa di un probabile annuncio ufficiale della versione UMTS. In tal caso infatti non credo che sarebbe particolarmente facile rivendere il vostro attuale Mattoncino D’oro di seconda generazione, se non a meno della metà del prezzo che vi è costato!