iPhone in Italia con Tim e Vodafone: conviene?

di Michele Baratelli 26

Dopo aver seguito le iPhoniche vicende per lungo tempo, il sottoscritto si è preso una giornata di riflessione mentre la redazione lavorava alacremente per sviluppare la notizia e sviscerarne i contenuti. iPhone in Italia con TIM e Vodafone è quanto avevamo predetto tempo fa, ma, come avete capito, lungi da noi vantarcene. Pensavamo a una cosa, da bravi italiani: iPhone in Italia con TIM e Vodafone sarà conveniente? E bisognerà stare attenti nell’acquisto? Dopo il salto, le elucubrazioni da iPhone maniaco della redazione di TheAppleLounge.


L’idea che un prodotto di nicchia, ricercato dagli amanti italiani della meletta, finisca nella mani di tutti, ci fa un po’ rabbrividire, come diceva Marina Massironi in un famoso sketch con Aldo, Giovanni e Giacomo: vedrete girare per le vostre città gente che sfoggia l’iCoso senza nemmeno conoscerne le potenzialità. Al contrario, tante persone potranno finalmente acquistare iPhone da TIM o Vodafone in maniera ufficiale: se c’è qualcuno tra voi che rientra nella categoria siamo davvero felici che a breve possa fare questo tanto aspettato acquisto.


Certo, con l’immagine di apertura dell’articolo abbiamo voluto giocare e, oltre a noi di TheAppleLounge, anche la nostra caselle E-mail sarà felice di non ricevere più messaggi con oggetto la famosa domanda ” quando esce iPhone in Italia? ” . Ora però si pone un altro problema: sarà davvero conveniente acquistare iPhone in Italia? Crediamo sia necessario aspettare qualche altra notizia ufficiale per definire meglio la questione: per ora possiamo solo pensare a due ipotetici futuri scenari.


Un primo ipotetico scenario potrebbe essere che sia Tim che Vodafone presentino iPhone vincolato per i canonici due anni con un oneroso contratto. Il prezzo del terminale potrebbe dunque essere stimato attorno ai 400 Euro per la versione con minore spazio in GigaByte e 500 Euro per la versione più capiente: facendo un contratto il prezzo scenderebbe di 100 o 200 Euro. Sia TIM che Vodafone presentano già dei contratti Flat che potrebbero essere simili a quelli del futuro contratto di iPhone: TuttoCompreso per TIM e Vodafone Facile per Vodafone. Se questo scenario fosse reale, si scatenerebbe , ancora una volta, la caccia agli iPhone americani: il prezzo sarebbe sicuramente minore e non ci sarebbe il problema del contratto tramite lo sblocco del terminale.


Il secondo scenario potrebbe essere quello che TIM e Vodafone siano solo i distributori per l’Italia di iPhone, così da permettere una capillare distribuzione del telefono con la meletta. Non crediamo però che sia giunto il momento per un iPhone senza vincolo di operatore su scala globale, ma, se così fosse, aspettatevi, a ragion veduta, dei prezzi più alti di quelli ipotizzati in precedenza. Anche in questo caso, un iPhone sarebbe venduto in America a un prezzo più vantaggioso, per via del cambio vantaggioso per noi Europei.
Lasciando a parte il problema del prezzo, ricordiamo che un iPhone legalmente acquistato e detenuto, possiede una caratteristica davvero importante: la garanzia. Su un prodotto come iPhone, non è da escludere l’importanza della garanzia: ci sono stati, anche in Italia, una serie di iPhone il cui touch screen ha dato da subito problemi. In questo caso, un iPhone ufficialmente detenuto, godrebbe della piena garanzia e della sostituzione immediata.


Siccome conosciamo tutti la furbizia di alcuni italici negozianti, pensavamo anche a un altro ipotetico scenario. Se in America iPhone costasse di meno, alcuni negozi potrebbero proporre un iPhone importato, come vi abbiamo già segnalato. Questa cosa avviene con i normali telefoni cellulari quando trovate la dicitura “garanzia Europea“: in questo caso però il telefono acquistato gode di tutti i diritti di garanzia, in base alle leggi comunitarie.


In questo caso, per essere sicuri al momento dell’acquisto di non essere imbrogliati, basterà guardare il retro della confezione di iPhone per leggere il marchio di TIM o Vodafone. Ci auguriamo che problemi di questo tipo non avvengano mai, ma, se dovessero comparire, sicuramente documenteremo il tutto. Per dare spazio a ragionamenti più reali, bisogna aspettare l’arrivo ufficiale sul suolo italico di iPhone: in quel momento sarà possibile capire se sarà più vantaggioso acquistarlo ufficialmente in Italia o in America. Pensate se con l’arrivo ufficiale in Italia continuassimo ad acquistarlo in America