iPhone in Canada con Rogers Wireless

di Andrea "C. Miller" Nepori 2

uk_big_iphone_5up.jpg

Il carrier canadese Rogers Wireless ha confermato ieri il raggiungimento di un accordo con Apple per la distribuzione in esclusiva dell’iPhone nel paese della foglia d’acero. Per gli Apple addict canadesi finiscono finalmente mesi e mesi di speculazioni, dichiarazioni e smentite. Si vociferava già da tempo infatti che potesse essere Rogers Wireless il carrier che avrebbe distribuito l’iPhone in Canada poiché, con la propria rete, è l’unico gestore a poter garantire un’adeguata copertura dello sconfinato paese nordamericano.

Il carrier aveva ufficiosamente promesso l’iPhone ai canadesi da più di un’anno. Dopo il MacWorld del gennaio 2007, Rogers aveva colto la palla al balzo dichiarando che avrebbe intrapreso le trattative con Apple il prima possibile. La sicurezza ostentata dalla compagnia con tali dichiarazioni, poi smentite dai fatti, era dovuta alla certezza da parte del carrier ad essere l’unico gestore canadese tecnicamente in grado di poter gestire e distribuire l’innovativo telefono di Cupertino.

Tuttavia la ragione di una attesa tanto lunga può essere dovuta, secondo gli analisti, all’eccessivo costo delle tariffe flat e dati sul suolo canadese. Poichè nel paese non vi è una vera concorrenza in ambito wireless, le tariffe di eventuali plans che i canadesi avrebbero dovuto sottoscrivere all’acquisto del melafonino sarebbero state eccessive. Per questo Apple ha deciso di aspettare, temendo un insuccesso in termini di vendita causato da un eccessivo costo degli abbonamenti. La situazione è cambiata in febbraio quando proprio Rogers si è decisa ad introdurre alcuni nuovi piani tariffari flat a costi abbordabili.

Gli iPhone-fans canadesi possono tirare un sospiro di sollievo e possono finalmente chiudere la petizione popolare per l’arrivo del melafonino oltre il confine a Nord degli Stati Uniti indetta lo scorso marzo da alcuni siti tematici. In Italia dobbiamo continuare ad accontentarci degli scoop dei quotidiani nazionali; una dichiarazione ufficiale di TIM, come saprete, è ciò che stiamo aspettando. Solo allora, come avvenuto per gli utenti canadesi, potremmo dire veramente che iPhone arriverà in Italia.