Apple al lavoro su un iPhone economico?

di Davide Leoni 9

iPhone economico

Generalmente noi di The Apple Lounge non siamo soliti pubblicare rumors e voci di corridoio, in questo caso facciamo una eccezione perchè la fonte è comunque affidabile ed assolutamente di rilievo. Il Wall Street Journal afferma che Apple è al lavoro su un iPhone più economico destinato principalmente ai mercati emergenti dove i terminali Android a basso costo dominano il mercato.

Questa indiscrezione a dire la verità circola da almeno due anni, ovvero dal lancio dell’iPhone 4, ma un “iPhone economico” non sembra rientrare tra i piani di Apple, o meglio, non sembrava, visto che nell’anno appena iniziato le cose potrebbero cambiare. Al Wall Street Journal fa eco anche Bloomgerg che rilancia l’indiscrezione, un iPhone meno costoso (prezzo compreso tra i 99 e i 149 dollari) potrebbe essere nei piani di Apple e dovrebbe vedere la luce entro la fine dell’anno.

Per abbassare i costi di produzione e contenere il prezzo di vendita al pubblico verranno usati materiali come la plastica, mentre il design del telefono, sempre secondo il WSJ non dovrebbe variare molto rispetto al modello attuale. Addirittura voci dei giorni scorsi volevano Apple in procinto di lanciare entro l’estate una nuova linea di iPhone, con schermi di varie “taglie” e proposti in diversi colori, riprendendo quindi “l’esperimento” fatto con l’iPod Touch 5G.

Ovviamente non c’è niente di confermato e quanto scritto va preso con le dovute precauzioni. Un iPhone meno costoso sarebbe sicuramente gradito da molti, non necessariamente però potrebbe essere una mossa azzeccata. Pensiamo ad esempio a Samsung, il Galaxy S3 ha venduto 30 milioni di pezzi dal maggio scorso mentre il Galaxy S3 Mini, lanciato a novembre, non ha riscosso lo stesso successo, nonostante il prezzo più basso di circa duecento euro.

E’ pur vero che l’iPad Mini ha subito riscosso consensi estremamente positivi, tanto da diventare uno degli oggetti più venduti durante le festività natalizie, un eventuale iPhone Mini probabilmente venderebbe molto bene sui principali mercati, anche se l’idea di Apple è quella di conquistare i paesi in via di sviluppo, dove sempre più persone hanno bisogno di comunicare e per farlo cercano un telefono economico e semplice da usare.