iPhone come modem: tethering finalmente in arrivo?

di Michele Baratelli 9

La possibilità di usare iPhone come modem (tethering) avrebbe dovuto essere “dietro l’angolo” già due mesi fa: purtroppo non si è ancora avverato nulla e i possessori del melafonino si sono rassegnati ad acquistare una chiavetta per la connessione internet mobile oppure hanno applicato il Jailbreak per poter installare applicazioni come PDAnet. Sarà il clima di euforia generale pre-MacWorld (sebbene senza papà Steve si spera possa essere avvincente), sarà che a poche ore dalla presentazione dei nuovi prodotti “ognuno dice la sua”, ecco che ritorna il rumor che vuole AT&T pronta a permettere il tethering da iPhone. I rumors precedenti, se questa nuova indiscrezione risulterà veritiera, sono stati rispettati: il tethering da iPhone avrà un costo non indifferente. Cosa succederà nel resto del mondo e, soprattutto, cosa diavolo si inventeranno TIM e Vodafone questa volta?

In queste ultime ore prima del MacWorld (che vi ricordiamo TAL segue in diretta esclusiva) è possibile trovare sulla rete ogni genere di rumor: il tethering con iPhone va inteso come tale. Le informazioni trapelate sono l’esatta copia di quanto già detto due mesi fa. Purtroppo nulla è cambiato.

Non viene fatto riferimento alle velocità di connessione (che ricordiamo erano indicate come “autolimitate” a GPRS: 30k – EDGE: 110k – 3G: 1000k) ma viene confermato il costo di 30 Dollari mensili che devono essere aggiunti al già oneroso contratto con AT&T. Con l’aggiunta di questi 30 Dollari al mese è possibile navigare dal proprio computer fino a 5GB mensili che è lecito ritenere che saranno controllati da iTunes stesso oppure da una apposita App. L’annuncio potrebbe essere dato direttamente sul palco del MacWorld durante il Keynote, oppure potrebbe essere diramato prossimamente un comunicato stampa da parte di AT&T.

E nel resto del mondo? Se AT&T ha davvero dato l’OK, è ora possibile per le altre compagnie telefoniche mondiali offrire ai propri clienti la possibilità di navigare in internet con il proprio computer grazie ad iPhone 3G. L’unico scoglio, diverso da paese a paese, sarà il costo del servizio.

Sinceramente non oso immaginare, alla luce dei costi attuali, le tariffe che potrebbero inventarsi TIM e Vodafone per consentire il tethering da iPhone 3G. Siccome sono previdente, ho messo da parte un po’ dei soldi del Monopoli che ho vinto durante le partite giocate in queste feste: mi auguro possano bastare. Mal che vada vendo “Parco della Vittoria“.