Fring: push notifications nella nuova versione

di Michele Baratelli 1

Le Push Notifications, ovvero la risposta di Apple alla richiesta da parte degli utenti del multitasking, vengono implementate seppur lentamente nelle varie applicazioni: fondamentale è l’approdo nelle App di Istant Messaging (IM). Grazie alle Push Notifications si è così finalmente in grado di rimanere sempre in contatto con i propri amici di chat e ricevere immediatamente i loro messaggi. Anche Fring si aggiorna e, dopo qualche piccolo disguido tecnico, sono arrivate le push notifications insieme ad un simpatico video che cerca di spiegare, in maniera davvero ironica, il funzionamento dell’innovativo sistema che Apple ha rivisto totalmente per il firmware 3.0. Ecco il video e qualche dettaglio in più circa le Push Notifications per iPhone.

Ricordo che Fring per iPhone e iPod touch consente di comunicare con le principali reti di social network tra cui Skype, MSN Messenger, Google Talk, ICQ, SIP, Twitter, Yahoo! e AIM. Fring permette di effettuare anche le chiamate Voip ma soltanto sotto rete Wi-Fi e non 3G.

Le Push Notifications in Fring, come negli altri programmi di IM, funzionano in modo particolare. Quando si “esce” dall’applicazione, Fring rimane con lo stato “online” in modo che i propri amici possano continuare contattare l’utente. È poi possibile scegliere se rispondere ad un avviso di notifica di un messaggio di chat, ad una chiamate, ad un invio di file e così via: insomma, come se avessimo l’applicazione costantemente aperta.

Ogni volta che, ad esempio, un amico scrive un messaggio, l’utente riceverà un segnale acustico e una finestra pop-up che avvisa che qualcuno sta cercando di contattarci. Dopo aver fatto clic su tale finestra pop-up si entrerà direttamente in Fring e saremo portati nella relativa finestra.

Le Push Notification sono già attivate da Apple stessa una volta che si scarica la nuova versione. Ci verrà chiesto se si desidera attivare questa opzione per Fring: se si, basta fare clic su “Attiva” e saremo così pronti ad essere sempre online.

Questo meccanismo di Push Notifications creato da Apple è davvero interessante e, rispetto a quanto visto per il sistema operativo precedente, un passo avanti è stato fatto. Peccato che con le Push Notifications attive e un utilizzo “normale” del sistema si sia costretti a ricaricare il telefono più volte nella giornata.

[via]