Claudio, il primo iPhonista milanese

di Andrea "C. Miller" Nepori 40

Ieri notte il centro TIM della Galleria di Piazza del Duomo, a Milano, ha aperto i battenti allo scoccare della mezzanotte. SetteB.IT era presente e ha raccolto due gallerie (1a parte, 2a parte) di immagini dedicate all’evento. La fila arrivava oltre lo spiazzo centrale e al momento dell’apertura tutti hanno cominciato ad accalcarsi all’ingresso, con fare molto poco british. Nessuno si è fatto male, comunque, e Claudio, first in line, è entrato e ha acquistato il primo iPhone milanese, un 16GB bianco. La procedura per l’attivazione è si è protratta per un po’, allungando per motivi tecnici i 15 minuti di notorietà che spettavano di diritto al primo iPhonista meneghino. Nel frattempo Vodafone ha aperto i negozi al consueto orario e attivato le vendite attraverso lo store online.

Gli occhi del novello iPhonista hanno rivelato palpabile la tensione quando la signorina gli ha gentilmente fatto notare che avrebbe dovuto aprire lei il pacchetto per l’unbricking del telefono. Forse Claudio se lo voleva scartare a casa in tutta tranquillità, via dalla pazza folla, ma le ragioni di TIM hanno pacificamente prevalso. Nessun problema, e un volta smaltita la burocrazia l’attenzione mediatica e lo stordimento da flash hanno presto sostituito la preoccupazione.

A giudicare dalle scorte di iPhone presenti in negozio si è rischiata la rivolta con barricate, ma i due emissari del maresciallo Radetzky presenti in store hanno sapientemente evitato il tumulto. Quasi certamente le scatolette con la mela non sono giunte al mattino. Vista la centralità di questo punto vendita TIM, molto probabilmente non ci saranno grossi problemi di scorte nei prossimi giorni, ma è facile ipotizzare che altrove i centri autorizzati del carrier senza confini registreranno qualche problemino in più.

Nel frattempo le spie intermittenti dell’allarme centralizzato fanno capolino dai negozi Vodafone, chiusi come sempre alle 2:00 del mattino. Il carrier inglese ha preferito lasciare a TIM il controllo del popolo della notte. Stando a quanto riferitoci ieri da un buon numero di centri Vodafone “di provincia”, alcuni dei quali contattati telefonicamente, il numero di iPhone disponibili già da oggi sarà decisamente limitato e il telefono sarà riservato a chi ha sganciato la caparra preventiva da 100€ nelle scorse settimane.

Il carrier inglese ha attivato anche la vendita tramite store online. La versione 16GB di iPhone però è già esaurita mentre nel momento in cui scriviamo sono disponibili solo un centinaio di modelli da 8GB, almeno secondo il counter ansiogeno che Vodafone ha saggiamente pensato di aggiungere alla pagina.

Come va nella vostra città, ci sono file davanti ai negozi? Ragazzini impazziti come se nel negozio ci fossero i Tokio Hotel, manager cinquantenni che oggi hanno preso una ferie pagata per non mancare l’occasione? Fatecelo sapere nei commenti o con una segnalazione!