C’è il rischio che le foto che scattate vengano rubate dagli hacker

di Giovanni Tripodi Commenta

I dispositivi mobile di Apple sono conosciuti per essere particolarmente sicuri rispetto a quelli della concorrenza. In realtà, nemmeno i dispositivi con il sistema operativo di iOS sono completamente esenti da furti informatici. Come hanno evidenziato diversi episodi, gli hacker possono sottrarre dai telefoni informazioni personali, fra cui anche fotografie. Fortunatamente, per navigare sicuri basta attivare una serie di impostazioni e scaricare alcune applicazioni in grado di proteggerci. Ecco tutti i procedimenti da seguire.

hacker iphone

Aggiornate iOS all’ultima versione

Mantenere aggiornato il sistema operativo è vitale per un alto livello di protezione. Infatti, è inevitabile che prima o poi per ogni versione del sistema vengano trovate falle nella sicurezza in grado di permettere ad hacker di introdursi nel vostro dispositivo. Aggiornando iOS non appena vengono introdotte nuove patch dà la garanzia che tutti i rischi conosciuti siano stati risolti.

Per assicurarvi che il vostro dispositivo sia aggiornato, accedete alle Impostazioni Generali e selezionate la voce Aggiornamento Software. Da qui potete controllare se avete aggiornamenti che dovete ancora scaricare ed effettuare il loro download.

Attivate il backup dei dati, ma fate attenzione a non condividere troppo

Per evitare di perdere i propri dati, farne il backup è estremamente consigliato. A tale scopo, Apple mette a disposizione il proprio servizio di iCloud: questa guida spiega come fare per attivarlo. Occorre però prestare una certa attenzione a quali informazioni si salva sul cloud: infatti, non appena esse lasciano il vostro dispositivo, la loro sicurezza non è garantita al 100%. Anche se può sembrare una possibilità remota, ci sono diverse tecniche attraverso le quali gli hacker si possono impossessare di fotografie o di altri dati privati salvati nel cloud.

È consigliato, quindi, di disattivare i backup automatici di iCloud, in modo da decidere manualmente che cosa salvare e cosa meno, magari scegliendo di conservare i dati più sensibili soltanto in locale.

Per farlo disattivare i backup automatici, basta selezionare nelle impostazioni la voce iCloud, schiacciare Archivio e Backup e infine disattivare l’opzione Backup iCloud.

Attivate l’autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori è ormai utilizzabile in un gran numero di applicazioni e pagine web, ed è consigliabile farne uso in tutti i casi. Consiste nella richiesta di inserire durante l’identificazione non soltanto una password, ma anche un codice inviato ogni volta al proprio numero di telefono oppure ad un’applicazione apposita. In questo modo soltanto chi è in possesso del dispositivo fisico è in grado di effettuare il login, scongiurando rischi di furto di dati a distanza.

Un motivo per cui molte persone rinunciano ad attivare l’autenticazione a due fattori è la scarsa praticità: ogni volta che si vuole utilizzare un servizio che ne fa uso bisogna inserire manualmente un codice. Proprio per questo Apple ha introdotto la funzione dell’auto-riempimento: una volta ricevuto, il codice dell’autenticazione viene automaticamente copiato, e non resta altro che incollarlo dove richiesto. Pertanto, non c’è motivo di non attivare l’autenticazione a due fattori in tutte le applicazioni che lo consentono.

Scaricate un buon antivirus

Se volete essere sicuri che i malware non infettino il vostro dispositivo, vi conviene usare un antivirus. Tali strumenti di sicurezza sono elencati qui. In realtà, le probabilità che un dispositivo Apple venga infettato da un virus sono basse. Tuttavia, il rischio esiste comunque, soprattutto se si fa uso di jailbreak oppure se si scaricano applicazioni da store di terze parti.

Impostate l’inizializzazione dei dati

In caso di furto del vostro dispositivo, esiste un’opzione che può proteggere la vostra privacy: l’inizializzazione dei dati. Si tratta di un’opzione che si va ad attivare soltanto in situazioni di irrecuperabilità del telefono, ed è definitiva: consiste nella completa eliminazione di tutti i dati nel caso che la password venga inserita in maniera errata per dieci volte consecutive. È un’opzione drastica, ma è meglio che le informazioni vengano perse piuttosto che rubate e, considerando che sbagliare accidentalmente una password per dieci volte di fila è praticamente impossibile, è una precauzione che vale la pena prendere. Per attivarla dovete seguire questi passi:

  • Accedete alle impostazioni;
  • Selezionate Face ID e codice;
  • Inserite la vostra password.

Utilizzate una VPN se vi collegate a reti pubbliche

Collegarsi ad una rete Wi-Fi pubblica comporta un rischio non indifferente, poiché le informazioni di rete inviate e ricevute potrebbero essere intercettate da chiunque. Fortunatamente, questi pericoli possono essere del tutto aggirati grazie all’utilizzo di una VPN. Le VPN sono servizi che, attraverso la crittografia, celano tutte le azioni compiute online sul dispositivo sul quale sono installate. In questo modo, nulla di ciò che fate può essere intercettato o sottratto in alcun modo, nemmeno da una rete pubblica. Per questo motivo, l’uso di una buona VPN è consigliabile in ogni circostanza.

Usate una password più forte di quella di default

iOS di base offre all’utente la possibilità di proteggere il dispositivo con una password a 4 cifre. Nel nome di una maggiore sicurezza, sarebbe invece il caso di attivare l’opzione che permette di utilizzare una password alfanumerica, più lunga e molto più difficile da indovinare. Per attivare questa opzione, seguite questi semplici passi:

  • Aprite le impostazioni;
  • Selezionate la voce Face ID e codice e inserite la vostra password attuale;
  • Selezionate Cambia Codice ed inserite di nuovo la vostra password;
  • Selezionate Opzioni Codice e successivamente Codice alfanumerico personalizzato dalla finestra che si è aperta;
  • Inserite il nuovo codice e riconfermatelo.

Proteggetevi dal juice jacking

Un rischio alla sicurezza che non molte conosciuto è costituito dal juice jacking. Molto spesso in luoghi pubblici si possono trovare colonnine adibite alla ricarica del proprio telefono. Queste rischiano di essere compromesse da criminali che, sfruttando delle vulnerabilità di sistema, possono caricare su di esse dei malware che vanno ad interfacciarsi col dispositivo durante la ricarica grazie alla porta USB.

Fortunatamente, Apple ha fornito un metodo per evitare che ciò accada, grazie ad una funzione che impedisce qualsiasi operazione attraverso la porta USB all’infuori della ricarica. Per attivarla è sufficiente che seguiate questi passi:

  • Accedete alle impostazioni;
  • Selezionate Face ID e Codice;
  • Disattivate la voce Accessori USB

In questo modo non correrete più il rischio di essere effettuati da malware durante la ricarica da colonnine pubbliche.