Quindici cose da sapere sull’aggiornamento iOS 12

di Gio Tuzzi Commenta

Proviamo ad analizzare tutto quello che c'è da sapere sull'aggiornamento iOS 12, in riferimento alle notizie emerse fino ad oggi 8 giugno qui in Italia

Sono trascorsi alcuni giorni da quando abbiamo assistito alla presentazione dell’aggiornamento iOS 12 e, arrivati a questo punto, diventa molto interessante analizzare da vicino le principali novità trapelate fino a questo momento tramite il pacchetto software.

Proviamo ad analizzare più da vicino, a questo punto, quanto è stato riportato dai colleghi di melablog e che noi possiamo in parte confermare dopo aver testato la beta 1 dell’aggiornamento iOS 12:

    • Interfaccia iPhone X: Finalmente, su iPhone X non è più necessario premere a lungo un’app per chiuderla; basta lanciarla verso l’alto nell’App Switcher, come su iPhone 8.
    • Face ID Multiplo: Nelle impostazioni del riconoscimento facciale, sarà possibile aggiungere un nuovo volto, del medesimo utente o di un altro.
    • Widget: È stato aggiunto un nuovo Widget per il Centro Notifiche che consente di tenere sotto controllo la quantità di tempo che passare su iPhone ogni giorno. E ce n’è anche uno per effettuare la scansione dei codici QR al volo.
    • Scorciatoie Messaggi: Se toccate un nominativo in Messaggi, ne vedrete tutte le informazioni di contatto, e avrete a disposizione una serie di comandi per iniziare conversazioni o chiamate. Da qui si avvia le chiamate FaceTime di Gruppo.
    • Nuovi Gesti iPad: I gesti su iPad sono stati modificati per renderli coerenti con quelli di iPhone X. Per visualizzare il Centro di Controllo, ora occorre scorrere verso il basso dall’angolo destro, e non dal basso verso l’alto; quest’ultimo gesto mostra invece la Schermata Home.
    • Barra Menu iPad: La Barra è stata riprogettata e suddivisa come su iPhone X, quasi a voler ricavare lo spazio necessario alla Notch in arrivo su iPad Pro.
    • Aggiornamenti Automatici: Da iOS 12 in poi, potrete attivare gli aggiornamenti automatici anche per iOS. Si attiva in Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software.
    • Notifiche di Gruppo: In Impostazioni > Notifiche ci sono opzioni per regolamentare il flusso di notifiche, e dunque per raggrupparle se lo desiderate in base al tipo di app o in base alle impostazioni automatiche.
    • Gestione Password: Le nuovi librerie di gestione delle password ora supportano anche le app di terze parti; i suggerimenti possono provenire dunque non solo dal Portachiavi iCloud ma anche da 1Password e così via. E quando usate riciclate sempre le stesse password, Apple vi suggerisce di modificarle per aumentare la sicurezza. Inoltre, quando riceverete un SMS con un codice momentaneo, il codice viene copiato automaticamente, senza dover aprire Messaggi, fare copia incolla a mano e tornare alla configurazione dell’app. Come su Android.
    • Siri: Il modesto assistente virtuale di Cupertino si fa più scaltro, e ora risponde a domande anche su vip, cibo e motori; in più, potete chiederle una password o cercare dei ricordi in Foto.
    • Memo Vocali: Gli appunti vocali ora fanno il grande salto su iCloud, e per questa ragione sono presenti anche su iPad. Quando li cancellate da un dispositivo, spariscono anche dall’altro. In più, potete regolarne qualità, compressione, nome di default e cancellazione automatica.
    • Nuovi Sfondi: Con iOS 12 arriva un nuovo sfondo. Potete ammirarlo nella Gallery qui in cima al post.
    • Scorciatoie Siri: Le famose scorciatoie Siri, cioè le “ricette” di flusso di lavoro per Siri che create voi e che attivate con un semplice comando vocale, saranno gestibili attraverso un’app specifica che però arriverà in un secondo momento.
    • Maggiore Sicurezza: Gli attacchi brutali ad iPhone usati dalle forze dell’ordinehanno le ore contate. Dopo un’ora dall’ultimo sblocco di iPhone, la porta USB viene disattivata tout court.
    • Safari: Nelle Preferenze di Safari ci sono parecchie novità che Apple sta testando; per esempio, ce n’è una che consente di mostrare di Favicon nei tab.
    • Info Batteria: I grafici non mostrano più le ultime 24 ore e gli ultimi 7 giorni, bensì le ultime 24 ore e gli ultimi 10 giorni. E c’è anche un nuovo tipo di grafico con l’impatto prestazionale.

Staremo a vedere quali altri novità verranno alla luce nelle prossime settimane, man mano che si succederanno le beta relative all’aggiornamento del sistema operativo iOS 12.