iOS 15, spuntano novità per il centro di controllo

di Giovanni Tripodi Commenta

Non manca molto alla WWDC 2021 dove scopriremo le novità legate ad iOS 15, ma nel frattempo è emerso un nuovo report in cui si evidenziano le possibili novità in arrivo con questa nuova release.

Ricordiamo che si tratta dell’aggiornamento software che andrà a supportare gli iPhone 13, top di gamma che si preannunciano piuttosto interessanti lato specifiche tecniche. Da questo report si può percepire qualche novità che verrà integrata grazie ad iOS 15 nei nuovi device di casa Apple e vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta. Il report è emerso dalle pagine di iPhoneSoft, ma è bene precisare che parliamo come sempre di indiscrezioni che non necessariamente appartengono alla realtà dei fatti.

iOS 15

Quali novità per iOS 15?

Bisognerà quindi attendere il WWDC 2021 per avere le idee più chiare su iOS 15, ma non si possono non menzionare le varie voci che stanno circolando a riguardo in quest’ultimo periodo. A quanto pare, un primo aspetto importante riportato da questo report riguarda un centro di controllo totalmente riprogettato, che già in passato ha subito alcuni cambiamenti da parte di Apple.

Questo nuovo centro di controllo che avremo modo di ammirare con iOS 15 potrebbe essere alquanto simile al modello proposto, sempre dall’azienda di Cupertino, per macOS Big Sur. Una decisione che potrebbe garantire una maggiore uniformità a livello software. Un altro aspetto molto importante e si può considerare anche piuttosto veritiero è che con l’arrivo di iOS 15 si avrà modo di introdurre il supporto all’autenticazione biometrica incrociata, una vera e propria anticipazione di quello che potrebbe garantire iPhone 13.

Non è assolutamente da escludere la possibilità che i prossimi top di gamma targati Apple possano offrire la doppia autenticazione, incrociando Face ID e Touch ID per garantire un livello di sicurezza superiore rispetto al metodo unico. Le voci a riguardo sono state piuttosto insistenti negli ultimi tempi, con l’azienda di Cupertino che non vorrebbe rinunciare al Face ID, ma allo stesso modo consentire uno sblocco più rapido anche con la propria impronta digitale.

Arriva un iPhone 13 da 1TB?

C’è poi un terzo elemento emerso dal report che riguarda iOS 15 e nel dettaglio si parla anche di un iPhone con 1TB di memoria interna. Anche in questo caso si tratta di voci già piuttosto diffuse nelle settimane precedenti e che riguardano i prossimi iPhone 13, quindi qualcosa di veritiero potrebbe effettivamente emergere da tale report. Un nuovo centro di controllo, un’autenticazione biometrica incrociata ed un modello di iPhone da 1TB, saranno queste alcune novità di iOS 15?