(Rumors) MacBook: nuovi indizi dell’upgrade in arrivo

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

no_new_mbp.jpg
Photo Courtesy of Macenstein

Il fatidico martedì 26 febbraio è arrivato. Archiviata la possibilità che oggi si potesse tenere uno special event fuori programma per la presentazione di una qualche scoppiettante novità, ci dovremo forse accontentare di un upgrade minore. Naturalmente il ritardo nel lancio di iPhone SDK, ormai dato quasi per certo, non ha per nulla intimidito la blogosfera Mac-oriented che nelle ultime ore sforna rumors e indiscrezioni a raffica. Solo due ore fa vi parlavamo ancora della possibilità che le novità di questo big tuesday senza primarie potessero riguardare la linea dei MacBook Pro, e soltanto la testimonianza non verificabile di una fonte tedesca suggeriva l’arrivo di nuovi MacBook. Adesso anche una foto, scattata da un commesso canadese suggerisce questa possibilità.

macbookpro-spreadsheet.jpg
Courtesy of Gizmodo. Clicca per ingrandire.

Un dipendente canadese di un punto vendita FutureShop mostra nell’immagine la stampa d’inventario del proprio negozio in cui compaiono già due nuovi modelli, prezzati meno di 1500$. Ecco come commenta:

Ho appena stampato l’inventario di FutureShop, il negozio dove lavoro, e ho trovato dei nuovi MacBook. NON MacBook Pro. I prodotti sono indicati come APPLE MACB MB402LL/A e MB403LL/A. Ho visto che qualcuno ne parlava già da altre parti, ma i prezzi sono ciò che forse v’interessa. Sono prezzati 1149,99 e 1349,99. Badate che sono prezzi canadesi quindi è possibile che negli States costino di meno. Date un’occhiata all’immagine, i due di cui parlo sono in fondo.

Naturalmente chiunque con un minimo di abilità e un modulo 4 dell’ECDL in tasca avrebbe potuto stampare in Excel una simile lista. Questa indiscrezione è piuttosto plausibile perlomeno per la congruenza con l’analoga supposizione tedesca di cui vi abbiamo parlato questa mattina.

Pensandoci bene, perché Steve dovrebbe bruciare un major upgrade come quello dei MacBook Pro annunciandolo senza fuochi d’artificio? Ormai è sicuro che oggi, se una novità ci sarà, non verrà rivelata in pompa magna. Nessuno avrebbe tuttavia da ridire qualcosa su un silenzioso ma altrettanto atteso update della linea MacBook, magari con un aumento della potenza e un contemporaneo abbassamento del prezzo (999$ come suggerito dallo 007 bavarese).

Che ne dite, conviene dare corda a questa internazionale dell’indiscrezione? Mancano ormai poche ore d’attesa per sapere quel che succederà. Nel frattempo possiamo affidarci ad un unica certezza: mai confidare un segreto al commesso di uno store informatico.