Nuovi Macbook compatibili con iPhone remote

di Michele Baratelli 5

Come sapete noi di TAL siamo affezionati alle piccole cose che possono migliorare l’esperienza multimediale di ognuno di noi, ad esempio con il proprio Mac oppure attraverso il proprio iPhone 3G. Questa passione per le piccole cose la abbiamo appresa da Apple stessa perché circonda i suoi utenti di prodotti tanto innovativi quanto curati persino nel minimo dettaglio. Quello che vogliamo presentarvi oggi è una funzione che farà felici alcuni di voi mentre ne lascerà indifferenti altri: nei nuovi Macbook sarà possibile utilizzare iPhone Remote sia come cuffie con microfono, sia come telecomando per gestire la musica.

Le cuffie per iPhone non sono, come sapete, delle normali cuffie stereo utili solo per ascoltare i vostri brani musicali preferiti tramite la funzionalità “iPod” del telefono con la meletta: dispongono infatti di un microfono che le trasforma in un normalissimo auricolare per telefono cellulare. Il microfono stesso, però, è una sorta di telecomando (da qui il nome di “iPhone Remote”) tramite il quale è possibile sia rispondere a una chiamata in arrivo oppure chiudere la stessa, sia gestire le funzionalità del programma “iPod” del vostro iPhone 3G.

La novità introdotta ieri in sordina da Apple è quella che vede perfettamente integrato iPhone Remote con i nuovi MacBook e con i nuovi MacBook Pro. Quindi è naturalmente possibile utilizzare iPhone Remote come normali cuffie stereo (funzione da sempre possibile), ma, i nuovi laptop di Apple, riconoscendo proprio la sua presenza, attiva il microfono: questa semplice funzione permette a coloro che utilizzano il MacBook, ad esempio per telefonate Voip, di garantire al proprio interlocutore una migliore qualità della propria voce.

Ma le novità in quest’ambito non finiscono qui: come avviene con iPhone, sarà possibile gestire, nei nuovi MacBook e MacBook Pro, la musica riprodotta da iTunes tramite iPhone Remote. Al singolo click del pulsante/microfono, infatti, si mette la canzone in pausa oppure si riprende il suo ascolto; tramite il doppio click si passa alla canzone successiva mentre invece tramite un click triplo è possibile tornare alla canzone precedente.

Tutte queste funzioni, si legge, sono disponibili anche sui MacBook Pro di penultima generazione (per capirci quelli in vendita fino a Lunedi): se avete la possibilità di provare queste funzioni, siete pregati di farcelo sapere.

Sono piccole cose, dedicate magari a una “nicchia” di acquirenti: eh si, Apple pensa proprio a tutti.

Image courtesy of electricpig