MacBook Pro Retina Display da 13” entro ottobre?

di Lorenzo Paletti 4

Lo scorso mese Richard Shim, analista di NPD DisplaySearch, aveva annunciato che alcune compagnie avevano iniziato la produzione di display con risoluzione 2560×1600 da montare sui MacBook Pro con Retina Display da 13”. Il piccolo super-pro di Cupertino è ancora atteso, e ora anche DigiTimes si accoda ai rumor.

DigiTimes non è una fonte generalmente affidabile, ma vale la pena tenere in considerazione anche le voci di corridoio che arrivano dall’Asia considerato che le sue informazioni si sono a volte rivelate corrette. Secondo il quotidiano taiwanese la catena di fornitori di Apple non starebbe solo producendo i nuovi display, ma gli interi computer. Apple starebbe programmando il lancio dei nuovi laptop entro due mesi.

DigiTimes prosegue anche parlando degli attesi nuovi iMac: “Per quanto riguarda gli iMac, Apple ha originariamente programmato il lancio di tre nuovi modelli con nuovi display e CPU, ma a causa delle scarse scorte di schermi, la produzione di massa del modello top di gamma è stata posticipata, senza prevedere alcuna data di lancio. Gli altri due modelli – che invece colpiscono la fascia media e quella entry level – hanno visto durante settembre la spedizione di grandi quantità di unità dalle catene di fornitori”.

Tutte quste voci di corridoio si sommano a quelle dell’analista MingChi Kuo, secondo cui tra gli 8 nuovi dispositivi che Apple avrebbe intenzione di lanciare questo autunno ci sarebbero (oltre al nuovo iPhone e alla nuova gamma di iPod) anche il MacBook Pro con Retina Display da 13” e una nuova coppia di iMac da 21,5” e 27” destinati a cambiare non solo le specifiche hardware degli all-in-on di Apple, tramite l’introduzione di porte USB 3.0 e la rimozione dei lettori ottici, ma anche il loro design esterno.

Se Apple sta veramente trovando problemi nella produzione di display per l’iMac da 27” potrebbe seguire due diverse strade. È possibile che la compagnia scelga di ritardare il lancio della versione 21” in maniera che avvenga contemporaneamente alla controparte di fascia alta, oppure potrebbe semplicemente presentare entrambe le versioni, posticipando la spedzione del modello di maggiori dimensioni a data da definirsi.

[via]