iOS 14 evidenzia il design del nuovo iMac simile all’iPad Pro

di Giovanni Tripodi Commenta

Il 22 giugno si avvicina, ormai la WWDC 2020 di Apple è dietro l’angolo e finalmente scopriremo tutte le novità software, ma a quanto pare non mancherà lo spazio dedicato ai nuovi iMac.

Ulteriore conferma di questa possibilità arriva proprio da iOS 14 che, nelle ultime ore, ha fatto emergere all’interno del suo codice un’icona che rappresenta il presunto nuovo iMac. Si parla da un po’ di tempo di poter assistere ad un rinnovamento di tale settore ed a quanto pare è arrivato il momento giusto con la WWDC 2020. Non sarebbe insomma la prima volta che Apple, durante tale evento, mostri ai suoi sviluppatori non solo le novità software, ma anche nuovi dispositivi pronti ad arrivare sul mercato.

iMac

iMac simile all’iPad Pro 2020

Quest’anno dovrebbe quindi toccare al campo iMac, rimasto troppo indietro negli ultimi anni e che quindi necessitava di un bel restyling. Nel codice di iOS 14 è stata quindi scovata questa icona che rappresenta il nuovo iMac e ciò che spicca immediatamente è il design praticamente molto simile agli ultimi iPad Pro. La nuova gamma di iMac punterà infatti su un design rinnovato, con cornici molto sottili, alquanto simili all’Apple Pro Display XDR, non dovrebbero poi mancare unità SSD, nuovi processori e per la prima volta un chip Apple T2, mai utilizzato prima sugli iMac. L’estetica ricorda quindi molto un iPad Pro 2020 ed è stata possibile scoprirla grazie a quest’icona apparsa in iOS 14.

Nuovi iMac per emergere dalla crisi generata dal Coronavirus

E’ stato poi iFinder a realizzare un rendering dei prossimi iMac ispirandosi a quanto emerso su iOS 14,dando insomma un’idea pratica di come potranno presentarsi questi nuovi prodotti targati Apple. Puntare già su una novità importante dopo le problematiche emerse dall’emergenza Coronavirus, potrà sicuramente dare all’azienda una spinta importante per concludere al meglio questo particolare 2020 che risulta essere ancora piuttosto incerto. L’azienda di Cupertino ha cercato in tutti i modi di non modificare i propri piani, ha voluto lo stesso puntare sulla WWDC 2020, seppur in maniera esclusivamente virtuale, ma soprattutto farà di tutto per mostrare i nuovi iPhone secondo le solite tempistiche. Potranno insomma esserci ritardi per l’arrivo sul mercato, ma l’idea è di non modificare i vari tempi di presentazione. Staremo a vedere.