Windows Guru, la quasi-nemesi del Mac Genius?

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

In occasione del lancio del nuovo spot di Microsoft con Jerry Seinfeld e Bill Gates abbiamo accennato al fatto che la campagna da 300 milioni di dollari che Microsoft ha messo in piedi per riabilitare Windows Vista agli occhi dell’uomo della strada non si sarebbe limitata ad una serie di commercials conditi di comparsate illustri. Una parte del budget verrà infatti destinata ad iniziative come quella dei Windows Gurus, che sempre nell’articolo citato avevamo definito “esperti del mondo Windows che da pulpiti emitori strategicamente piazzati all’interno dei negozi di grandi catene come Best Buy e Circuit City decanteranno le virtù di Vista agli ignari acquirenti”. Nuovi dettagli diffusi da Microsoft ci fanno capire che non ci eravamo allontanati molto dalla realtà.

I Windows Gurus sembrano nascere dalla necessità  di creare una figura antagonista ai Mac Geniuses, una delle più fortunate intuizioni del reparto retail di Cupertino.  In realtà, analizzando bene la natura del “Guru” ci si accorge che questi Windows Expert avranno compiti totalmente diversi da quelli dei dipendenti di Apple.

I Gurus si dovranno occupare di mansioni di rappresentanza del prodotto, offrendo a dei potenziali clienti un supporto pre-vendita, mostrando demo, rispondendo alle domande su Windows ed elogiando i lati positivi di Vista con l’obiettivo intrinseco di conquistare nuovi acquirenti. Il Mac Genius invece ha il compito di aiutare gratuitamente clienti già acquisiti  a risolvere i problemi con il proprio Mac o con qualsiasi altro prodotto Apple, di cui l’acquisto, in ogni caso, è già stato effettuato.

C’è una bella differenza, dunque: assistenza tecnica gratuita VS banchetto di rappresentanza che vi propone un assaggino. C’è di buono però che Microsoft almeno per questa volta non ha cercato di ricalcare in toto le mosse del proprio nemico pubblico numero 1, nonostante il nome “Windows Guru” ad un primo approccio suggerisca esattamente il contrario. Le nuove figure, che non saranno pagate in base alle commissioni ma in base alla “customer satisfaction” saranno inizialmente 155 sparse per vari punti vendita delle catene Best Buy e Circuit City, ma il numero potrebbe crescere a seconda del successo dell’iniziativa. Chissa quali risposte standard si saranno preparati per rispondere a coloro che vorranno sapere se Vista gira anche sui Mac.
[Via]