Quadri di ieri con tecnologie di oggi

di Lucio Botteri Commenta

La stanza di un hipster.

Il termine ucronìa deriva dal greco e significa letteralmente “nessun tempo” (da οὐ = “non” e χρόνος = “tempo”), per analogia con utopia che significa “nessun luogo”. Indica la narrazione letteraria, grafica o cinematografica di quel che sarebbe potuto succedere se un preciso avvenimento storico fosse andato diversamente. È ucronìa chiedersi, ad esempio, come sarebbero alcuni tra i più celebri dipinti della storia, se l’era post-pc fosse iniziata qualche centinaio d’anni fa.


La ragazza con l’orecchino di perla (o Ragazza col turbante), dipinto da Jan Vermeer nel 1665, diventa “La ragazza con l’orecchino di perla e un iPhone” (4S, probabilmente). Lo sguardo vanitoso e ammiccante della fanciulla che ha finalmente avuto in regalo lo smartphone che tanto desiderava.

La ragazza con l'orecchino di perla (o Ragazza col turbante), dipinto da Jan Vermeer nel 1665, diventa "La ragazza con l'orecchino di perla e un iPhone (4S, probabilmente). Lo sguardo vanitoso e ammiccante della fanciulla che ha finalmente avuto in regalo lo smartphone che tanto desiderava.


Originale reinterpretazione di Sopra la città (Chagall, 1914-18). La donna pubblica su Facebook la notizia del suo rapimento in tempo reale.

Originale reinterpretazione di Sopra la città (Chagall, 1914-18). La donna pubblica su Facebook la notizia del suo rapimento in tempo reale.


Nel 1818, ovvero l’anno in cui Caspar David Friedrich dipinse il “Viandante sul mare di nebbia”, non esistevano i navigatori satellitari e quindi era facile perdersi. E quando si capitava per puro caso di fronte a simili splendide venute, non si poteva neanche fotografarle per caricarle su Instagram condendole con gli hashtag più in voga. Che tempi.

Nel 1818, ovvero l'anno in cui Caspar David Friedrich dipinse il "Viandante sul mare di nebbia", non esistevano i navigatori satellitari e quindi era facile perdersi. E quando si capitava per puro caso di fronte a simili splendide venute, non si poteva neanche fotografarle per caricarle su Instagram condendole con gli hashtag più in voga. Che tempi.


“Il balcone” di Manet e “L’assenzio” di Degas diventano due pubblicità progresso contro l’alienazione da smartphone, detta anche smartphonite. Detta anche sindrome da batteria scarica.

"Il balcone" di Manet e "L'assenzio" di Degas diventano due pubblicità progresso contro l'alienazione da smartphone, detta anche smartphonite. Detta anche alienazione da batteria scarica.


[Sinistra]
The Ancient of Days (1794), opera di William Blake. Blake aveva un approccio molto personale e controverso con la religione, il che lo portò ad immaginare che il Creatore si fosse servito di un dispositivo iOS durante la Genesi, in altre parole il primo giorno creò l’iPad, poi, grazie al multitouch, tutto il resto…
[Destra]
“La morte di Marat”, di Jacques-Louis David, un anno prima (1793), diventa: “Non usare l’iPad nella vasca da bagno”. Soprattutto se non hai sottoscritto l’Apple Care.

[Sinistra] The Ancient of Days (1794), opera di William Blake. Blake aveva un approccio molto personale e controverso con la religione, il che lo portò ad immaginare che il Creatore si fosse servito di un dispositivo iOS durante la Genesi, in altre parole il primo giorno creò l'iPad, poi, grazie al multitouch, tutto il resto... [Destra] "La morte di Marat", di Jacques-Louis David, un anno prima (1793), diventa: "Non usare l'iPad nella vasca da bagno". Soprattutto se non hai sottoscritto l'Apple Care.

[via]

Bonus: un inedito trovato su Facebook.

iPhone nell'acqua